Gorge profonde

mere fille porno escort girl paca

We should lovingly keep these before us too, at this moment of festivity and thanksgiving. We know that secularism and dechristianization are gaining ground, that relativism is growing and that the influence of Catholic ethics and morals is in constant decline.

Many people abandon the Church or, if they stay, accept only a part of Catholic teaching, picking and choosing between only certain aspects of Christianity. The religious situation in the East continues to be worrying. Here, as we know, the majority of the population is not baptized, has no contact with the Church and has often not even heard of either Christ or the Church. We should recognize these realities as challenges.

This is true for large parts of Germany. I therefore believe that throughout Europe, and likewise in France, Spain and elsewhere, we should give serious thought as to how to achieve a true evangelization in this day and age, not only a new evangelization, but often a true and proper first evangelization.

People do not know God, they do not know Christ. There is a new form of paganism and it is not enough for us to strive to preserve the existing flock, although this is very important: I believe we must all try together to find new ways of bringing the Gospel to the contemporary world, of proclaiming Christ anew and of implanting the faith.

This scene, that the World Youth Day is unfolding before us and that I have described with only a few brief comments, invites us to turn our gaze to the future. For the Church and especially for us Pastors, for parents and for educators, young people constitute a living appeal to faith.

We are often so oppressed, understandably oppressed, by the immense social needs of the world and by all the organizational and structural problems that exist that we set aside worship as something for later. Fr Delp once said that nothing is more important than worship. He said so in the context of his time, when it was evident that to destroy worship, destroyed man.

Nonetheless, in our new context in which worship, and thus also the face of human dignity, has been lost, it is once again up to us to understand the priority of worship.

We must make youth, ourselves and our communities, aware of the fact that it is not a luxury of our confused epoch that we cannot permit ourselves but a priority. Wherever worship is no longer, wherever it is not a priority to pay honour to God, human realities can make no headway. We must therefore endeavour to make the face of Christ visible, the face of the living God, so that like the Magi we may spontaneously fall to our knees and adore him.

Two things certainly happened in the Magi: Today, many people are searching. We too are searching. Basically, in a different dialectic, both these things must always exist within us. We must respect each one's own search. We must sustain it and make them feel that faith is not merely a dogmatism complete in itself that puts an end to seeking, that extinguishes man's great thirst, but that it directs the great pilgrimage towards the infinite; we, as believers, are always simultaneously seekers and finders.

In his Commentary on the Psalms, St Augustine interprets so splendidly the expression " Quaerite faciem eius semper ", "constantly seek his face", that ever since my student days his words have lived on in my heart. This is not only true for this life, but for eternity; his face will be one to ceaselessly rediscover. The more deeply we penetrate the splendour of divine love, the greater will be our discoveries and the more beautiful it will be to travel on and know that our seeking has no end, hence, finding has no end and is thus eternity - the joy of seeking and at the same time of finding.

We must support people in their search as fellow-seekers, and at the same time we must also give them the certainty that God has found us and, consequently, that we can find him.

We want to be a Church open to the future, rich in promises for the new generations. It is not a matter of pandering to youth, which is basically ridiculous, but of a true youthfulness that flows from the wellsprings of eternity, that is ever new, that derives from the transparency of Christ in his Church: In this light we can find the courage to face confidently the most difficult questions asked in the Church in Germany today.

As I have already said, on the one hand, we must accept the challenges of youth, but on the other, we in turn must inculcate in young people patience, without which nothing can be found; we must teach them discernment, a healthy realism, the capacity to be decisive.

A Head of State who paid me a visit recently told me that his main concern was the widespread inability to make definitive decisions for fear of losing personal freedom. In fact, men and women become free when they bind themselves, when they find roots, for it is then that they can grow and mature. We must teach patience, discernment, realism, but without false compromises, so as not to water down the Gospel!

The experience of these past 20 years has taught us that every World Youth Day is in a certain sense a new beginning for the pastoral care of young people in the country that hosts it. Preparing for the event mobilizes people and resources. We have seen it right here in Germany: Lastly, the celebration itself brings a gust of enthusiasm that must be sustained and, so to speak, rendered definitive.

This enormous potential energy can further increase, spreading across the territory. I am thinking of the parishes, associations and movements.

I am thinking of the priests, Religious, catechists and animators involved with young people. I believe that in Germany the large number of people involved in this event is well known. I am praying that each one of those who collaborated may genuinely grow in love for Christ and for the Church, and I encourage them all to carry on their pastoral work among the new generations together, with a renewed spirit of service. We must relearn willingness to serve, and transmit it. The majority of young Germans live in comfortable social and financial conditions.

Yet we know well that difficult situations are not lacking. In all social strata, especially those that are better off, the number of young people from broken families is on the rise. Unfortunately, unemployment among young people in Germany has increased.

Moreover, many young men and women are bewildered and have no real answers to their questions about the meaning of life and death, about their present and their future. Many of the ideas put forward by modern society lead nowhere and unfortunately, very many young people end by sinking into the quicksand of alcohol and drugs, or caught in the clutches of extremist groups.

Some young Germans, especially in the East, have never become personally acquainted with the Good News of Jesus Christ. Even in the traditionally Catholic regions, the teaching of religion and catechesis do not always manage to forge lasting bonds between young people and the Church community.

For this reason you are all committed together - I know it - to seeking new ways to reach out to young people, and the World Youth Days have been - as Pope John Paul II used to say - a sort of "laboratory" for this.

I think we are all reflecting - and in the other Western countries it is just the same - on how to make catechesis more effective. I read in the HERDER-Korrespondenz that you have published a new catechetical document that I have unfortunately not yet had an opportunity to see, but I am grateful to note that you are taking this problem to heart.

Indeed, it is worrying to us all that despite the age-old teaching of religion, the knowledge of religion is meagre, and many people often do not even know the most basic, elementary things. What can we do? I do not know. Perhaps on the one hand, heathens should have access to a sort of pre-catechesis that opens them to the faith - and this is also the content of many catechetical endeavours - but on the other, it is always necessary to have the courage to transmit the mystery itself, in its beauty and greatness, and pave the way to the impulse to contemplate, love and recognize it: We made sure that the German translation was ready for World Youth Day.

In Italy, half a million copies have already been sold. It is on sale at the newsstands and rouses peoples' curiosity. What is in it? What does the Catholic Church say? I believe we too must have the courage to sustain this curiosity and to attempt to make these books that represent the content of the mystery a part of catechesis, so that by increasing the knowledge of our faith the joy that stems from it will also increase.

I have two other aspects very much at heart. One is the pastoral care of vocations. I feel that the recitation of Vespers in the Church of St Pantaleon has also given us the courage to help young people and to do so in the right way, so that the Lord's call may reach them and they ask themselves: The other aspect very dear to me is the pastoral care of families.

We see the threat to families; in the meantime even lay bodies recognize how important it is that the family live as the primary cell of society, that children be able to grow in an atmosphere of communion between the generations, so that continuity between the present, past and future will endure and that the continuity of values will be lasting: I wanted to deal precisely with these three aspects: As we have seen, associations and movements, which are undoubtedly a source of enrichment, play an important role in the world of youth.

The Church must make the most of these realities, and at the same time she must guide them with pastoral wisdom, so that with the variety of their different gifts they may contribute in the best possible way to building up the community without ever entering into competition - each one building, so to speak, its own little church -, but respecting one another and working together for the one Church - for the one parish as the local Church - to awaken in young people the joy of faith, love for the Church and passion for the Kingdom of God.

I think that precisely this is another important aspect: The local Churches and movements are not in opposition to one another, but constitute the living structure of the Church. Dear Brothers, please God, there will be other occasions on which to go deeply into the issues that challenge our common pastoral solicitude.

This time I wanted, very briefly and not exhaustively, of course, to convey the message that the great pilgrimage of young people has left us. It seems to me that at the end of this event, the young people's request to us might be summed up as: Now help us to become his disciples and witnesses". It is a demanding appeal, but especially comforting to a Pastor's heart.

May the memory of the days spent in Cologne under the banner of hope sustain our common service! I leave you with my affectionate encouragement, which at the same time is a heartfelt brotherly request: I entrust you all to Mary, the Mother of Christ and of the Church, and I impart my Apostolic Blessing to each one of you and to your communities.

Je désire avant tout exprimer ma grande joie que nous ayons encore eu la possibilité de nous voir et de passer encore un peu de temps ensemble après de belles journées, mais qui furent chargées, et d'avoir donc le bonheur de nous rencontrer. Bien que je ne sois, en réalité, qu'un ancien membre de la Conférence épiscopale allemande, je me sens encore uni à vous tous dans une union fraternelle, qui ne peut faire défaut.

Je désire ensuite remercier le Cardinal Lehmann pour ses paroles cordiales et les souligner dans l'esprit de ce que moi aussi j'ai dit aujourd'hui au terme de cette Célébration eucharistique: Nous savons tous que tout le travail de préparation, les grandes choses qui ont été faites, ne suffisent pas à rendre possible tout cela, qui doit donc nécessairement être un don.

Etant donné que personne ne peut simplement créer l'enthousiasme des jeunes, personne ne peut créer des jours entiers cette union dans la foi et dans la joie de la foi.

Et, jusqu'aux conditions météorologiques, tout a été véritablement un don pour lequel nous rendons grâce au Seigneur et que nous interprétons également comme un devoir à faire notre part de travail afin que cet enthousiasme perdure et devienne une force pour la vie de l'Eglise dans notre pays.

Je désire remercier à nouveau le Cardinal Meisner et ses collaborateurs pour le grand travail de préparation qu'ils ont accompli. Je désire en outre remercier le Cardinal Lehmann, ses collaborateurs et vous tous, car tous les diocèses ont coopéré à la réalisation de cet événement.

Toute l'Allemagne a accueilli les pèlerins, s'est mise en route avec la Vierge et la Croix et a pu ainsi recevoir ce don. Je remercie également vivement pour cette statue, qui a encore besoin d'un peu de temps pour atteindre, pour ainsi dire, sa forme définitive. Mais je suis très content que saint Boniface se trouve à présent également chez moi et exprime ainsi de façon visible, à mon intention également, ce qui lui tenait particulièrement à coeur, c'est-à-dire l'union entre l'Eglise d'Allemagne et Rome.

De même qu'il a guidé l'Eglise d'Allemagne vers l'unité avec le Successeur de Pierre, il me guide à présent moi aussi vers la communion fraternelle durable avec les Evêques d'Allemagne, avec l'Eglise qui est en Allemagne. Le Saint-Père Jean-Paul II, le génial promoteur des Journées mondiales de la Jeunesse - une intuition que je considère être une inspiration - a montré que les deux parties donnent et reçoivent.

Non seulement nous avons fait notre part de travail de la meilleure façon possible, mais les jeunes également, avec leurs questions, avec leurs espérances, avec leur joie dans la foi, avec leur enthousiasme à renouveler l'Eglise, nous ont donné quelque chose. Nous rendons grâce pour cette réciprocité et nous espérons qu'elle se poursuive, c'est-à-dire que les jeunes, avec leurs questions, leur foi et leur joie dans la foi, continuent à être pour nous un encouragement à vaincre notre pusillanimité et notre fatigue et nous pousse, à notre tour, avec l'expérience de la foi qui nous est donnée, à travers l'expérience du ministère pastoral, par la grâce du Sacrement dans lequel nous nous trouvons, à leur indiquer la route, afin que leur enthousiasme suive également un ordre juste.

De même qu'une source doit être canalisée afin de pouvoir distribuer son eau de façon utile, ainsi, cet enthousiasme doit être également d'une certaine manière toujours façonné de nouveau dans sa forme ecclésiale. Ici, en Allemagne, nous sommes habitués, et moi en particulier en tant que professeur, à voir surtout les problèmes.

Toutefois, je considère que nous devrions admettre que tout cela a été possible parce qu'en Allemagne, en dépit de tous les problèmes de l'Eglise, en dépit de tous les aspects discutables qu'il peut y avoir, il existe véritablement une Eglise vivante, une Eglise qui possède de nombreux aspects positifs, dans laquelle tant de personnes sont prêtes à s'engager pour leur foi et à consacrer leur temps libre, également à donner de l'argent et un peu de leurs biens simplement pour y contribuer par leur existence.

Il me semble que cela est devenu à nouveau visible pour nous: Je pense que nous devrions nous rappeler des nombreux prêtres, religieux et laïcs qui, fidèles à leur service, oeuvrent dans des conditions pastorales difficiles.

Et il n'est pas besoin que je souligne la générosité, connue dans le monde entier, des catholiques allemands; une générosité qui n'est pas seulement matérielle, dans la mesure où il existe également de nombreux prêtres allemands " fidei donum ".

Je le constate dans les visites " ad Limina ": Le travail accompli par les nombreuses institutions caritatives est remarquable: L'oeuvre éducative des écoles catholiques et des autres institutions et organisations catholiques en faveur de la jeunesse est vaste, elle aussi.

Je ne voudrais pas faire une liste exhaustive de tout ce qu'il y a de positif à dire, mais seulement y faire allusion, afin que ces aspects ne soient pas oubliés et nous donnent toujours courage et joie. Outre les aspects positifs, qu'il est important, je pense, de ne pas oublier et pour lesquels il faut toujours être reconnaissants, nous devons également admettre que sur le visage de l'Eglise universelle, comme de l'Eglise qui est en Allemagne, ne manquent pas, malheureusement, des rides et des ombres qui en obscurcissent la splendeur.

Par amour et avec amour, nous voulons les évoquer, elles aussi, en ce moment de fête et d'action de grâce. Nous savons que sécularisation et déchristianisation continuent de progresser, que le relativisme s'accroît, que l'influence de l'éthique et de la morale catholiques est toujours moindre. Beaucoup de personnes abandonnent l'Eglise ou, si elles y restent, acceptent seulement une partie de l'enseignement catholique, choisissant uniquement certains aspects du christianisme.

La situation religieuse demeure préoccupante à l'Est, où, comme nous le savons, la majorité de la population n'est pas baptisée et n'a aucun contact avec l'Eglise, et souvent, ne connaît ni le Christ, ni l'Eglise. Nous reconnaissons dans ces réalités autant de défis. Vous-mêmes, chers confrères, avez affirmé dans votre Lettre pastorale du 21 septembre , à l'occasion du Jubilé de saint Boniface: Cela vaut pour de vastes parties de l'Allemagne.

C'est pourquoi je considère que dans toute l'Europe, et pas moins en France, en Espagne et ailleurs, nous devrions réfléchir sérieusement sur la façon dont nous pouvons réaliser aujourd'hui une véritable évangélisation, non seulement une nouvelle évangélisation, mais souvent une véritable première évangélisation.

Les personnes ne connaissent pas Dieu, ne connaissent pas le Christ. Il existe un nouveau paganisme et il ne suffit pas de s'efforcer de conserver le troupeau existant, même si cela est très important; une grande question s'impose: Je crois que nous devons tous ensemble essayer de trouver de nouvelles façons de ramener l'Evangile dans le monde actuel, d'annoncer de nouveau le Christ et d'établir la foi. Ce panorama que la Journée mondiale de la Jeunesse ouvre devant nous et que je n'ai indiqué qu'à grands traits, nous invite à projeter notre regard vers l'avenir.

Les jeunes constituent pour l'Eglise, et en particulier pour nous pasteurs, pour les parents et pour les éducateurs, un appel vivant à la foi. Je voudrais dire encore une fois qu'il me semble que cela a été une grande inspiration de la part du Pape Jean-Paul II d'avoir choisi pour ces JMJ le thème " Nous sommes venus l'adorer " Mt 2, 2.

Parfois, nous sommes tellement oppressés, à juste titre oppressés, par les immenses nécessités sociales du monde, par tous les problèmes d'organisation et les problèmes structurels qui existent, qu'il peut arriver que l'adoration soit mise de côté comme quelque chose à reporter à plus tard.

Le Père Delp a affirmé un jour que rien n'est plus important que l'adoration. Il l'a dit dans le contexte de son époque, lorsqu'il était évident que la destruction de l'adoration détruisait l'homme. Toutefois, dans le nouveau contexte de l'adoration perdue, et donc du visage perdu de la dignité humaine, c'est à nouveau à nous qu'il revient de comprendre la priorité de l'adoration et de rendre les jeunes, nous-mêmes et nos communautés conscientes du fait qu'il ne s'agit pas d'un luxe de notre époque confuse, que l'on ne pourrait peut-être pas se permettre, mais au contraire d'une priorité.

Là où il n'y a plus d'adoration, là où l'hommage à Dieu n'est plus rendu comme priorité, les réalités de l'homme ne peuvent pas non plus évoluer.

Nous devons donc tenter de rendre visible le visage du Christ, le visage du Dieu vivant, afin que nous nous trouvions spontanément, tout comme les Rois Mages, à nous prosterner et à l'adorer. Certes, avec les Mages, deux choses ont lieu: De nombreuses personnes aujourd'hui sont à la recherche. Nous aussi, nous le sommes. Au fond, dans une dialectique différente, il faut toujours qu'il y ait les deux choses. Nous devons respecter la recherche de l'homme, la soutenir, lui faire sentir que la foi n'est pas simplement un dogmatisme complet en soi qui éteint la recherche, la grande soif de l'homme, mais qui projette au contraire le grand pèlerinage vers l'infini; qu'en tant que croyants, nous sommes toujours en même temps ceux qui cherchent et ceux qui trouvent.

Dans son commentaire aux Psaumes, saint Augustin interprétait l'expression " Quaerite faciem eius semper ", "Cherchez toujours son visage" de façon si splendide, que, dès mes années d'étudiant, ses paroles demeurèrent gravées dans mon coeur.

Cela ne vaut pas seulement pour cette vie, mais pour l'éternité; ce visage devra continuellement être redécouvert; plus nous entrons dans la splendeur de l'amour divin, plus les découvertes seront grandes, plus il sera beau d'aller de l'avant et de savoir que la recherche n'a pas de fin et que trouver est donc sans fin et signifie éternité - la joie de chercher et de trouver. Nous devons soutenir les personnes dans leur recherche comme collaborateurs de leur recherche, et leur donner dans le même temps également la certitude que Dieu nous a trouvés et que nous pouvons donc également le trouver.

Nous voulons être une Eglise ouverte à l'avenir, riche de promesses pour les nouvelles générations. Il ne s'agit pas d'une feinte jeunesse, ce qui est au fond ridicule, mais d'une jeunesse authentique, qui coule de la source de l'éternité, qui est toujours nouvelle, qui découle de la transparence du Christ dans son Eglise: C'est dans cette lumière que nous pouvons trouver le courage d'affronter avec confiance les questions les plus difficiles qui se posent aujourd'hui à l'Eglise qui est en Allemagne.

Comme je l'ai déjà dit, d'un côté, nous devons accueillir la provocation de la jeunesse, de l'autre, toutefois, nous devons à notre tour éduquer les jeunes à la patience, sans laquelle on ne peut rien trouver; nous devons les éduquer au discernement, à un réalisme sain, à la capacité d'être définitifs.

L'un des chefs d'Etat m'ayant récemment rendu visite, m'a dit que sa principale préoccupation concernait l'incapacité diffuse de prendre des décisions définitives de peur de perdre sa propre liberté. En réalité, l'homme devient libre lorsqu'il se lie, lorsqu'il trouve des racines, car alors il peut croître et mûrir. Eduquer à la patience, au discernement, au réalisme.

Mais sans faux compromis, pour ne pas diluer l'Evangile! L'expérience de ces vingt dernières années nous a enseigné que chaque Journée mondiale de la Jeunesse constitue, en un sens, un nouveau commencement pour la pastorale des jeunes du pays qui l'a accueillie.

La préparation de l'événement mobilise déjà des personnes et des ressources. Nous l'avons bien vu ici, en Allemagne: Enfin, la célébration elle-même apporte avec elle un vent d'enthousiasme, qu'il faut soutenir et, pour ainsi dire, rendre définitif. C'est un potentiel énorme d'énergie, qui peut davantage s'accroître en se répartissant sur le territoire. Je pense aux paroisses, aux associations, aux mouvements. Je pense aux prêtres, aux religieux, aux catéchistes, aux animateurs engagés avec les jeunes.

Je pense qu'en Allemagne on sait combien de personnes se sont engagées pour cet événement. Je prie pour que cela puisse marquer, pour chacun de ceux qui ont collaboré, une authentique croissance dans l'amour pour le Christ et pour l'Eglise, et je les encourage tous à poursuivre ensemble, avec un esprit de service renouvelé, le travail pastoral parmi les nouvelles générations.

Nous devons apprendre à nouveau la disponibilité au service et la transmettre. La majorité des jeunes allemands vit dans de bonnes conditions sociales et économiques. Toutefois, nous savons que les situations difficiles ne manquent pas. Dans toutes les catégories sociales, et en particulier celles aisées, le nombre des jeunes provenant de familles éclatées augmente. Le chômage des jeunes en Allemagne s'est malheureusement accru.

En outre, beaucoup de garçons et de filles se retrouvent dans la confusion, privés de réponses valables aux demandes sur le sens de la vie et de la mort, sur leur présent et sur leur avenir. Beaucoup de propositions de la société moderne débouchent sur le vide et, malheureusement, bien des jeunes finissent dans les "sables mouvants" de l'alcool et de la drogue, ou dans la spirale de groupes extrémistes. Une partie des jeunes allemands, surtout à l'Est, n'a jamais connu personnellement la Bonne Nouvelle de Jésus Christ.

Même dans les zones traditionnellement catholiques, l'enseignement de la religion et la catéchèse ne réussissent pas toujours à faire naître des liens durables entre les jeunes et la Communauté ecclésiale, et pour cela, vous êtes tous ensemble engagés - je le sais - à chercher des chemins nouveaux pour rejoindre les jeunes, et la Journée mondiale de la Jeunesse a été - comme le disait le Pape Jean-Paul II - une sorte de "laboratoire" dans ce sens.

Je pense que nous réfléchissons tous - et dans les autres pays occidentaux il en est de même - sur la façon de rendre la catéchèse plus efficace.

J'ai lu sur le HERDER-Korrespondenz que vous avez publié un nouveau document catéchétique que je n'ai malheureusement pas pu voir encore, mais je suis heureux de pouvoir constater combien ce problème vous tient à coeur. En effet, il est préoccupant pour nous tous de constater qu'en dépit de l'enseignement de la religion reçu par le passé, les connaissances religieuses sont très limitées et que de nombreuses personnes ignorent des choses souvent simples et élémentaires.

Je ne le sais pas. Peut-être, d'une part, devrait-il exister une sorte de pré-catéchèse d'accès pour les non-croyants qui ouvre avant tout à la foi - et cela est également le contenu de nombreuses tentatives catéchétiques - mais d'autre part, il faut avoir également toujours de nouveau le courage de transmettre le mystère lui-même dans sa beauté et dans sa grandeur et de rendre possible l'élan à le contempler, à apprendre à l'aimer, puis à le connaître: Aujourd'hui, dans mon homélie, j'ai souligné que le Pape Jean-Paul II nous a donné deux instruments exceptionnels: Nous avons fait en sorte que la traduction allemande soit prête à l'occasion de la Journée mondiale de la Jeunesse.

En Italie, un demi-million d'exemplaires ont déjà été vendus. Il se vend chez les marchands de journaux, cela suscite donc la curiosité des personnes: Qu'est-ce qu'il y a là-dedans? Que dit l'Eglise catholique? Je crois que nous devrions avoir le courage de soutenir également cette curiosité et de tenter d'introduire précisément ces livres, qui représentent le contenu du mystère, dans la catéchèse afin que, en accroissant la conscience de notre foi, la joie qui jaillit d'elle augmente également.

Deux autres aspects me tiennent également beaucoup à coeur. L'un d'entre eux est constitué par la pastorale des vocations. Je pense que la récitation des Vêpres dans l'église Saint-Pantaléon nous a également donné le courage d'aider les jeunes et de le faire d'une façon juste, de façon à ce qu'ils puissent entendre l'appel du Seigneur et se demander: L'autre aspect auquel je tiens beaucoup est la pastorale familiale.

Nous voyons les menaces pour la famille; dans le même temps, les instances laïques reconnaissent elles aussi qu'il est important que la famille vive en tant que cellule fondamentale de la société, que les enfants puissent grandir dans un climat de communion entre les générations, afin que demeure la continuité entre le présent, le passé et le futur, et que dure également la continuité des valeurs, afin qu'augmente la capacité à rester et vivre ensemble: J'ai voulu affronter précisément ces trois aspects: Dans le monde des jeunes, comme nous l'avons vu, les associations et les mouvements, qui constituent une richesse indubitable, jouent un rôle important.

L'Eglise doit mettre en valeur ces réalités et en même temps, elle doit les guider avec une sagesse pastorale, afin qu'elles contribuent le mieux possible, avec leurs divers dons, à l'édification de la communauté, ne se mettant jamais en concurrence les unes avec les autres - en construisant, pour ainsi dire, chacune leur petite église -, mais en se respectant et en collaborant ensemble en faveur de l'unique Eglise - de la paroisse unique comme Eglise du lieu - pour susciter chez les jeunes la joie de la foi, l'amour pour l'Eglise et la passion pour le Règne de Dieu.

Je pense que cela représente précisément un autre aspect important: Les Eglises locales et les mouvements ne sont pas en opposition entre eux, mais constituent une structure vivante de l'Eglise.

Chers confrères, si Dieu le veut, nous aurons d'autres occasions d'approfondir les questions qui interpellent notre sollicitude pastorale commune. J'ai voulu cette fois-ci, de façon certes brève et non exhaustive, recueillir brièvement le message laissé par le grand pèlerinage des jeunes. Il me semble qu'au terme de cet événement, la demande que les jeunes nous adressent pourrait se résumer ainsi: Aidez-nous maintenant à devenir ses disciples et ses témoins".

C'est un appel exigeant, mais consolant pour le coeur d'un Pasteur. Que le souvenir des journées vécues à Cologne sous le signe de l'espérance soutienne notre service commun!

Je vous laisse mon affectueux encouragement, qui est en même temps une fervente demande fraternelle: Je vous confie tous à Marie, Mère du Christ et de l'Eglise, et de tout coeur j'accorde à chacun de vous et à vos Communautés ma Bénédiction apostolique. Aunque yo, de hecho, sea sólo un ex miembro de la Conferencia episcopal alemana, me siento todavía vinculado a todos vosotros en una unión fraterna que no puede desaparecer. Todos sabemos que el gran trabajo de preparación, las grandes obras que se han realizado, no bastan para hacer posible todo esto, y que, por tanto, debe ser necesariamente un don.

Dado que nadie puede crear el entusiasmo de los jóvenes, nadie puede crear durante días esta unión en la fe y en la alegría de la fe. Y hasta el tiempo atmosférico ha sido realmente un don por el que damos gracias al Señor y que interpretamos también como un deber de hacer lo que esté de nuestra parte para que este entusiasmo prosiga y se transforme en una fuerza para la vida de la Iglesia en nuestro país. Quisiera dar de nuevo las gracias al cardenal Meisner y a sus colaboradores por el gran trabajo de preparación que han llevado a cabo.

Deseo, asimismo, agradecer al cardenal Lehmann, a sus colaboradores y a todos vosotros, porque todas las diócesis han cooperado en la realización de este acontecimiento. Toda Alemania ha acogido a los huéspedes, se ha puesto en camino con la Virgen y la cruz, y así ha podido recibir este don. El Santo Padre Juan Pablo II, genial iniciador de las Jornadas mundiales de la juventud, - una intuición que considero una inspiración - mostró que ambas partes dan y reciben.

No sólo nosotros hemos hecho lo que estaba de nuestra parte del mejor modo posible, sino también los jóvenes, con sus preguntas, con su esperanza, con su alegría en la fe, con su entusiasmo al renovar la Iglesia, nos han dado algo. Damos gracias por esta reciprocidad y esperamos que perdure, es decir, que los jóvenes, con sus preguntas, con su fe y con su alegría en la fe, sigan siendo para nosotros un estímulo a vencer la pusilanimidad y el cansancio, y nos impulsen a indicarles el camino, con la experiencia de la fe que se nos da, con la experiencia del ministerio pastoral, con la gracia del sacramento en que nos encontramos, de forma que su entusiasmo encuentre también un justo orden.

Como una fuente debe canalizarse para que pueda aprovecharse su agua, así también este entusiasmo debe ser orientado siempre de nuevo en su forma eclesial. Aquí en Alemania, y yo en particular como profesor, estamos acostumbrados a ver sobre todo problemas. Creo que se nos ha hecho patente de nuevo que muchas personas en Alemania, a pesar de todas las dificultades que lamentamos, siguen siendo creyentes, constituyen una Iglesia viva y así hacen posible que un acontecimiento como la Jornada mundial de la juventud tenga su propio contexto, su humus , en el cual crecer y asumir su propia forma.

Creo que deberíamos acordarnos de los numerosos sacerdotes, religiosos y laicos que cumplen fielmente su servicio en situaciones pastorales a menudo difíciles. Y no hace falta que yo subraye la generosidad de los católicos alemanes, conocida realmente en todo el mundo, una generosidad que no es sólo material, pues existen muchos sacerdotes alemanes " fidei donum ".

Lo constato en las visitas " ad Limina ": Es notable la labor desarrollada por las numerosas organizaciones caritativas: También es vasta la acción educativa de las escuelas católicas y de otras instituciones y organizaciones católicas en favor de la juventud.

No quisiera dar la impresión de que con estas instituciones se agota lo que se puede decir de positivo; sólo quería aludir a ellas para que no se olviden estos aspectos y nos infundan siempre valentía y alegría.

Debemos tenerlas también presentes, por amor y con amor, en este momento de fiesta y de agradecimiento. Sabemos que siguen progresando el secularismo y la descristianización, que crece el relativismo. Cada vez es menor el influjo de la ética y la moral católica. Bastantes personas abandonan la Iglesia o, aunque se queden, aceptan sólo una parte de la enseñanza católica, eligiendo sólo algunos aspectos del cristianismo. Eso vale para grandes partes de Alemania.

Por este motivo, considero que en toda Europa, al igual que en Francia, en España y en otros lugares, deberíamos reflexionar seriamente sobre el modo como podemos realizar hoy una verdadera evangelización, no sólo una nueva evangelización, sino con frecuencia una auténtica primera evangelización.

Las personas no conocen a Dios, no conocen a Cristo. Existe un nuevo paganismo y no basta que tratemos de conservar a la comunidad creyente, aunque esto es muy importante; se impone la gran pregunta: Creo que todos juntos debemos tratar de encontrar modos nuevos de llevar el Evangelio al mundo actual, anunciar de nuevo a Cristo y establecer la fe.

Este panorama que nos presenta la Jornada mundial de la juventud, y que he descrito sólo con breves rasgos, nos invita a proyectar nuestra mirada hacia el futuro. Para la Iglesia, y especialmente para nosotros, los pastores, para los padres y los educadores, los jóvenes son una llamada viviente a la fe. A menudo estamos tan agobiados, comprensiblemente agobiados, por las inmensas necesidades sociales del mundo, por todos los problemas organizativos y estructurales que existen, que podemos dejar de lado la adoración como algo que haremos después.

Lo dijo en el contexto de su tiempo, cuando era evidente que una adoración destruida destruía al hombre. Con todo, en nuestro nuevo contexto de la adoración perdida, y por tanto del rostro perdido de la dignidad humana, nos corresponde de nuevo a nosotros comprender la prioridad de la adoración y hacer que los jóvenes - así como nosotros mismos y nuestras comunidades - sean conscientes de que no se trata de un lujo de nuestro tiempo confuso, que tal vez no nos podemos permitir, sino de una prioridad.

Donde no hay adoración, donde no se tributa a Dios el honor como primera cosa, incluso las realidades del hombre no pueden progresar. Ciertamente en los Magos se verificaron dos cosas: En el fondo, con una dialéctica diferente, deben darse siempre ambas cosas. En su comentario a los Salmos, san Agustín interpretó la expresión "Quaerite faciem eius semper ", "Buscad siempre su rostro", de un modo tan espléndido que desde que yo era estudiante se me grabaron en el corazón sus palabras.

No vale sólo para esta vida, sino también para toda la eternidad. Ese rostro lo debemos redescubrir continuamente. Queremos ser una Iglesia abierta al futuro, y, como tal, rica en promesas para las nuevas generaciones. Como he dicho, por una parte debemos aceptar la provocación de los jóvenes, pero por otra, a nuestra vez, debemos educar a los jóvenes en la paciencia, sin la que no se puede lograr nada; debemos educarlos en el discernimiento, en un sano realismo, en la capacidad de tomar decisiones definitivas.

Uno de los jefes de Estado que me visitó recientemente me dijo que su principal preocupación es la incapacidad generalizada de tomar decisiones definitivas por el miedo a perder la propia libertad. En realidad, el hombre se hace libre cuando se vincula, cuando tiene raíces, porque entonces puede crecer y madurar. Educar en la paciencia, en el discernimiento, en el realismo, pero sin falsas componendas, para no diluir el Evangelio.

La preparación del acontecimiento moviliza personas y recursos. Lo hemos visto precisamente aquí en Alemania: Pienso en las parroquias, en las asociaciones, en los movimientos; pienso en los sacerdotes, en los religiosos, en los catequistas, en los animadores que se ocupan de los jóvenes. Pido al Señor que para cada uno de los que han colaborado haya significado un auténtico crecimiento en el amor a Cristo y a la Iglesia, y animo a todos a llevar adelante juntos, con renovado espíritu de servicio, el trabajo pastoral entre las nuevas generaciones.

Debemos aprender de nuevo la disponibilidad al servicio y transmitirla. La mayor parte de los jóvenes alemanes vive en buenas condiciones sociales y económicas, pero sabemos que no faltan situaciones difíciles. Lamentablemente, el paro juvenil en Alemania se ha incrementado. Muchas propuestas de la sociedad moderna desembocan en el vacío y bastantes jóvenes terminan cayendo en las "arenas movedizas" del alcohol y la droga, o en los círculos de grupos extremistas. Buena parte de los jóvenes alemanes, sobre todo en el Este, no ha conocido nunca personalmente la buena nueva de Jesucristo.

Incluso en las zonas tradicionalmente católicas, la enseñanza de la religión y la catequesis no siempre consiguen establecer entre los jóvenes vínculos duraderos con la comunidad eclesial. En efecto, es preocupante para todos nosotros que, a pesar de que la enseñanza de la religión se ha realizado desde hace mucho tiempo, el conocimiento religioso es escaso y muchas personas ignoran cosas a menudo simples y elementales.

Tal vez, por una parte, debería darse a los no creyentes una especie de pre-catequesis de acceso, que sobre todo abra a la fe - y este es también el contenido de muchos esfuerzos catequísticos - ; por otra, es preciso también tener siempre de nuevo la valentía de transmitir el misterio mismo en su belleza y en su grandeza, y de hacer posible el impulso a contemplarlo, a aprender a amarlo y luego a reconocerlo efectivamente.

En Italia ya se han vendido medio millón de ejemplares. Se vende en los quioscos y entonces suscita la curiosidad de la gente: Creo que deberíamos tener la valentía de sostener también nosotros esta curiosidad y tratar de que estos libros, que representan el contenido del misterio, entren precisamente en la catequesis, de forma que, aumentando el conocimiento de nuestra fe, aumente también la alegría que de ella brota.

Hay otros dos aspectos que me preocupan mucho. Uno es la pastoral vocacional. Creo que el rezo de las Vísperas en la iglesia de San Pantaleón nos dio también la valentía de ayudar a los jóvenes y de hacerlo del modo adecuado, para que pueda llegarles la llamada del Señor y puedan preguntarse: El otro aspecto que me preocupa mucho es la pastoral familiar.

He querido afrontar precisamente estos tres aspectos: En el mundo juvenil desempeñan un papel importante las asociaciones y los movimientos, que sin duda alguna son una riqueza.

Creo que precisamente este es otro aspecto importante: Las Iglesias locales y los movimientos no son opuestos entre sí, sino que constituyen la estructura viva de la Iglesia. Perché continuate a fornicare con un uomo immorale che predica i valori cattolici della famiglia e poi divorzia, si risposa, divorzia ancora e si circonda di minorenni per sollazzare la sua senile svirilità?

Perché non dite che con uomini simili non avete nulla da spartire come credenti, come pastori e come garanti della morale cattolica? Perché non lo avete sconfessato quando ha respinto gli immigrati, consegnandoli a morte certa? Non è lo stesso uomo che ha fatto un decreto per salvare ad ogni costo la vita vegetale di Eluana Englaro? La vita dei neri vale meno di quella di una bianca?

Fino a questo punto siete stati contaminati dall'eresia della Lega e del berlusconismo? Perché non dite che i cattolici che lo sostengono in qualsiasi modo, sono corresponsabili e complici dei suoi delitti che anche l'etica naturale condanna? Voi onorate un vitello d'oro.

Io e, mi creda, molti altri credenti pensiamo che lei e i vescovi avete perduto la vostra autorità e avete rinnegato il vostro magistero perché agite per interesse e non per verità. Per opportunismo, non per vangelo. La promessa prevede il vostro silenzio che - è il caso di dirlo - è un silenzio d'oro?

Quando il vostro silenzio non regge l'evidenza dell'ignominia dei fatti, voi, da esperti, pesate le parole e parlate a suocera perché nuora intenda, ma senza disturbarla troppo: Cardinale, ricorda il conte zio dei Promessi Sposi?

Lei sa cosa segue: A voler trovarne il fondo, o non se ne viene a capo, o vengon fuori cent'altri imbrogli. Sopire,troncare, padre molto reverendo: Manzoni, Promessi Sposi, cap. La situazione è stata descritta in modo feroce e offensivo per voi dall'ex presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, che voi non avete smentito: Ma tra un devoto monogamo [leggi: Prodi] che contesta certe sue direttive e uno sciupa femmine che invece dà una mano concreta, la Chiesa dice bravo allo sciupa femmine.

Mi permetta di richiamare alla sua memoria, un passo di un Padre della Chiesa, l'integerrimo sant'Ilario di Poitier, che già nel sec. IV metteva in guardia dalle lusinghe e dai regali dell'imperatore Costanzo, il Berlusconi cesarista di turno: Cardinale, in nome di quel Dio che lei dice di rappresentare, ci dia un saggio di profezia, un sussurro di vangelo, un lampo estivo di coerenza di fede e di credibilità.

Dicono le cronache che il sultano abbia gongolato di fronte alla sua reazione perché temeva peggio e, se lo dice lui che è un esperto, possiamo credergli. Cardinale, possiamo sperare ancora che i vescovi esercitino il servizio della loro autorità con autorevolezza, senza alchimie a copertura dei ricchi potenti e a danno della limpidezza delle verità come insegna Giovanni Battista che all'Erode di turno grida senza paura per la sua stessa vita: Gli etologi ci confermano che moltissime razze di animali praticano abitualmente l'omosessualità, quindi pensare che la sessualità sia necessariamente finalizzata alla procreazione e che l'omosessuale sia un "baro" dovrebbe essere un errore dal punto di vista della c.

Quanto alla zoccolaggine delle femmine e al puttanismo dei maschi, in natura vi sono infiniti casi; in realtà, di coppie fedeli e innamorate io conosco solo i pappagalli ed alcune specie di oche. Tengo a precisare che la mia è una teoria personale, sviluppata stando in mezzo alla gente; niente di più facile che sia una cag. Detto in maniera nuda e cruda, ci innamoriamo perchè vogliamo scopare, e vogliamo scopare perchè l'istinto di procreazione è iscritto nei nostri geni.

Anche gli omosessuali e le lesbiche hanno voglia di scopare, solo che "barano" con i loro geni, facendolo con chi non da atto alla procreazione. L'essere umano riesce ad andare non molto ma vi riesce contro natura.

E non mi azzarderei mai a stigmatizzare il comportomento degli omosessuali solo perchè "contro natura", ognuno è libero di fare tutte le cose che vuole con un altro adulto consenziente. Mi sforzo di essere serio! E quando lo faccio lo sforzo cito il Vangelo. E prosegue e qui veniamo a noi, il linguaggio é mio non solo chi fa le corna a sua moglie o a suo marito commette adulterio ma chiunque sposato-a, guarda un uomo o una donna desiderandola in cuor suo, é adultero-a!

A parte la religione, parole ineccepibili dal punto di vista morale, o sbaglio di nuovo? Più difficile ragionare bene, mentre di benpensanti non si sente la mancanza.

La discussione quassotto è l'esempio tipico di comportamento del gregge: Il mio discorso è ovviamente generico e, sempre che abbia un senso, è comunque al tempo stesso limitato. Tu, come tutti o la maggior parte di noi, ami circondarti di persone con le quali sei in sintonia. Ed è per questo, secondo, me che molte ragazze ragazzi, anche in maniera diversa sono affascinate dal denaro e - più ancora - dal potere. Pier, certo che sono ottimista!!

Poi ho scoperto che c'erano altre persone con questi valori, e quindi valeva la pena di vivere in questo mondo. Ho anche scoperto che molte delle persone il cui unico valore è "farsi furbi", se presi da soli, hanno anche loro un lato umano, magari anche se conculcato e nascosto.

Neanche questi sono unici e assoluti, ma a volte sono dominanti: Io per esempio NON sono un puttaniere. Da quando ho conosciuto mia moglie, non ci ho mai più provato con nessuna e parliamo di quasi 15 anni fa. E dire che ne ho conosciute, di donne stupende.

E in qualche rarissimo caso, mi è toccato perfino di far finta di non capire qualche velata propostina Basta sapere quello che si vuole. Allora se ho capito bene: Proviamo e sperimentiamo nel conoscere persone nuove ma ricadiamo sempre e comunque a dialogare con chi è in sintonia con noi e non intendo sintonia politica o religiosa Buona giornata a tutti. Lo so che ti adonterai e mi darai subito del bigotto oscurantista, e ti capisco; l'accettazione della complessità del mondo e la non linarità di sistemi fisici semplici figurati quelli che comprendono miliardi di cellule complesse come i neuroni, moltiplicate per le interconnessioni dendritiche e assoniche, moltiplicate per sei miliardi, moltiplicati per l'esperienza degli uomini vissuti finora Accetto tutti i tuoi insulti e sono disposto a rimandare in altra sede la discussione, perchè se si ricomincia a parlare di epistemologia come all'epoca dei goldoni il grande padre zuccone ci banna tutti Ti dico solo che moltissimi amici miei omosessuali femmine e maschi hanno una vita sessuale, affettiva e sociale complessissima pur non essendo questa finalizzata alla sopravvivenza del loro DNA Percentuali di zoccolagine,derivati biologici, milionate di spermatozoi che guidano le persone Ognuno sceglie quello che vuole essere, come vuole vivere.

Il resto mi sembrano scuse. Oltre che doniamo milioni di spermatozoi dobbiamo spesso anche pagare! Come afferma Richard Dawkins in "Il gene egoista" libro capolavoro a dir poco! Le donne cercano di pareggiare i conti, andando a "vendere" il proprio ovulo al miglior offerente. Chiaramente vi sono tutta una serie di adattamenti evolutivi nel mondo animale, che cambiano i rapporti di sfruttamento reciproco fra i sessi, a volte equilibrandoli, altre volte meno.

Il discorso sull'uomo è molto più semplice: Alcune donne lo sanno e sfruttano questo istinto maschile per il proprio tornaconto personale. I sentimenti, l'amore, la passione sono tutti derivati biologici dell'atto sessuale. Scusa Fracappio, era una battuta. È chiaro a tutti perché hai quel nickname: Credo che fracappio la sera accendi una candellina perché il suo pisellino non solo gli "venga duro" durante la notte ma che gli rimanga anche tutto il giorno!

Siur Diretur, una cosa é certa almeno secondo il vangelo, che le zoccole non specifica se in carriera o meno e i ladri anche qui non specifica se in parlamento o fuori entreranno prima dei preti pedofili o non nel regno dei celi. Deduco che il posticino per noi della quarta categoria sia assicurato! Anche tu dici una preghierina anti- pisello duro, prima di accoccarti, o ti affidi semplicemente ad un pizzico di bromuro nel caffellatte?

Se l'argomento ti interessa, leggilo. Ci sono libri grossi come mattoni che si leggono in un brevissimo lasso di tempo,altri sottili che ci vogliono anni per finirli.. Un giorno, il presidente del Consiglio italiano invita il capo di Stato francese -senza la moglie Bernadette- in una delle sue ville. Nel mostrargli la stanza da bagno, Berlusconi commenta: Risposta di Silvio Berlusconi, che con la mano indica: Eric Mandonnet, L'Express, E che Berluska dica il vero o il falso, sempre Berluska è.

Eppure in giro circola questa voce, almeno fra i maschi. Intendevo dire che è talmente brutto che se lo incontri al buio fai i vermi in napoletano: Si, sono lètto pur'io a Camillero, ma mo' è un perjódo ca sto a lègg di meno cu stokàzz di bloggo che staco qui di prim'ora. Mo vaco a strafocare e poi a cocco 'n'orètt.

Fatt'assènd di tand'in tand. A proposito di mignotte. Vi ricordate di Sottile portavoce di Fini quando era ministro degli esteri? Bene, è stato condannato ad 8 mesi di reclusione per aver scarrozzato con l'auto di servizio la Gregoraci l'andava a trovare al ministero.

Quante di costoro sono sate sorprese e avviate ai servizi sociali nei pressi di Palazzo Grazioli? Alla lega, dice matteosalvini, non interessa chi entra ed esce da palazzo grazioli o da villa certosa, basta che non salti il federalismo e lascino lavorare maroni e zaia Lo sai cosa sta scritto?

Meglio che si leghi una pietra Un dubbio etico ce l'ho anche io. E poi Sircana che fotografato mentre adescava era l'utente finale? Insomma , dove era la morale? Neanche l'opposizione di destra di allora, ne' l'Avvenire si ersero a paladini della morale. Ora invece esce un bigottismo morale da fare a casa degli altri da parte dei sinistri!!! E se uno di destra si candidasse come Che pena la politica! Colino parto a fine luglio, ma sai com'è i libri a gratisse della biblioteca bisogna prenotarli con anticipo.

Camilleri lo AMO scrivesse pure il best seller del secolo! Safran foer letto tutto, il pulp nn mi piace granchè. Mi informo sugli altri titoli consigliati. Cortazar, non distinguo case editrici o best seller, Camilleri lo amo appunto, la Bartlett ho cominciato a leggerla e l'ho trovata gradevole, non avendo altro per le mani l'ho letta quasi tutta.

Ma provo a leggere qualsiasi cosa senza farmi troppi film, quindi se vorrai consigliarmi per quelli che tu ritieni capolavori ben venga! No, ho sempre preferito guidare su strade larghe e ben asfaltate Beh, il refettorio mi aspetta.

Per frutta oggi i siconi del Fico Fiorone. Fra' Imene da Thiene. La misteriosa morte della compagna Guan Visto per Shangai Quando il rosso è nero Ratti rossi Buona lettura e sappimi dire, ciao! Ci sono battone di classe e altre declassate. Donne che si vendono per un piatto di lenticchie e altre che pur di arrivare in alto vendono cara la propria pelle e non importa chi hanno davanti, l'importante è arrivare. Arrivare a fare un calendario o ad avere qualche particina in una fiction, meglio ancora se si riesce ad occupare qualche scranno in parlamento e intraprendere la carriera politica.

Ma nel momento in cui un paese è allo sbando come si deve sentire un comune cittadino a essere rappresentato da gente abituata a vendersi che non capisce un tubo dei problemi reali del paese?

Inoltre mi chiedo quanto siano costate alla collettività le pilotine dei carabinieri per portare sull'isola una sporta di carne speciale per un laeder che non avendo denti ha bisogno di mercanzia prelibata? Quanto costano alla collettività gli aerei di stato ,i gioeilli le feste in pompa magna come se fossero incontri istituzionali con tanto di mezzi statali?

E' inutile gridare al complotto. E' fuorviante prendersela con la magistratura con i giornali poco consenzienti, con chi è stanco di questo ciarpame e vuole chiarezza. L'Italia non ha bisogno di simili masnadieri, perchè le famiglie boccheggiano e lo stipendio ormai è stato ridotto all'osso.

Non è questo il modo di lavorare e affrontare i problemi reali degli italiani. Inoltre si finisca davvero di gridare al lupo al lupo accusando Murdoch la stampa straniera bollandola come collusa. La smetta Ghedini di dire che se li premier volesse avrebbe a sua disposizione un Harem gratis di donne perchè intanto quelle che hanno animato la sua residenza sono costate fior di quattrini sottratte ai pubblici cittadini.

Una proposta mi piacerebbe farla al cavaliere. Invece di mercanzia speciale perchè nella sua villa non ospita i senza tetto e i poveri disgraziati che non possono pagarsi le bollette e fare le spesa? Ma poi non aveva detto che avrebbe messo a disposizione la sua villa a favore della gente d'Abruzzo che occupa le tendopoli?

Forza cavaliere per una volta soltanto mantenga le sue promesse, perchè fino ad oggi il suo tempo è stato impiegato a perseguitare la gente per bene, chi fa il proprio lavoro ed è fermamente convinto della necessità d'informare. Informare è un atto di fede, una necessità essenziale un dovere morale che ogni essere umano deve fare proprio, in quanto la libertà di pensiero e parola non ha prezzo.

Ma questa è già una storia diversa Ciao, riposati e ricorda San Filippo Neri: Oltre, naturalmente, l'opera omnia di Fred Vargas. Ma qui si stanno gia muovendo accuse pesantissime prima ancora di verificare l'attendibilità delle dichiarazioni di una signora, che al momento per quanto mi riguarda potrebbe aver inventato tutto. La campagna di repubblica è vergognosa. Zucconi lei da gia per scontate troppe cose. Maronna come siete smielati oggi!

Cmq rapido passaggio visto che ci siete tutti tutti: Grazie dei consigli, astenersi perditempo. La zoccola Miriam che tu citi quindi Recenti studi genetici hanno dimostrato che tutti gli americani discendono da Adamo.

Gli altri da Eva la zoccola con la collaborazione del serpente e dello Spirito Santo. Poverino, ma lo avete visto? Con quella faccia neanche l'ultima donna della terra gliela darebbe aggratis Dalle zoccole siamo passati all' Amore l'amore con la "F" maiuscola Ma siete incontentabili maschi e femmine, etero ed omo, ricchi e poveri , cribbio!

Vi prego, consentitemi di indignarmi almeno per cinque minuti. Non parlatemi di confessione. E poi smentisco di averlo detto. Quel prete è sicuramente comunista. Ho una visione da giorni. Sto sognando che la signora Miriam Raffaella Bartolini è la Madonna e che con il calcagno schiaccia la testa al serpente!

Indovinello per i bambini del catechismo: Per restare in tema. Leggo adesso che madre chiesa custode premurosa di morale religiosa ha rotto il silenzio di cui pure è custode, per dire alla pecorella smarrita: E i chiarimenti sotto il segreto della confessione no? Wow, oggi si vola alto! Quando si parla di mignotte, l'auditel s'impenna fracappio lo chiama in un altro modo! Alessia mi è molto piaciuto il tuo post delle 8: E comunque siamo tutti d'accordo che fra i due tipi di prostituzione c'è un abisso.

Le ragazze che lo fanno per strada sono delle schiave, magari strappate con la forza dal loro Paese e costrette a prostituirsi e a loro va tutta la mia comprensione.

Le altre sono delle furbe che cercano di arraffare più che possono finchè sono giovani e belle e sistemarsi per il resto della vita, spesso con la complicità delle madri. Comunque, nulla di nuovo sotto il sole. Buon giorno Una considerazione laterale al suo pensiero. A volte comprare è più miserabile del vendersi. Poi il discorso tra regole e morale diventa un enorme cantiere filosofico.

La frase col "felice e contento" l'ho copincollata da un post precedente. Non date troppo peso agli editoriali di Avvenire. A differenza dai nani e ballerine della corte di Arcore, i vescovi non sono stupidi, e sanno bene che ci sarà prima o poi anche un "dopo-berlusca" al quale devono prepararsi.

Il loro appoggio al cav. Tanto meno dopo l'ultima uscita gelminiana, che significa una altro fracco di soldi che prende la strada del Vaticano. Gli editoriali di Avvenire servono solo a manetere una facciata di pulizia che potrebbe tornare utile quando berlusca sarà finito col sedere per terra, e tutti faranno a gara per seppellirlo politicamente parlando, sia chiaro. Il puzzo sta arrivando sotto il naso di lor Eminenze! Le nonne ci hanno "fidanzati" che eravamo intorno ai tre anni.

Non ci siamo più visti per vent'anni. Poi ci siamo sposati. Dopo trent'anni e tre figli siamo ancora felicemente insieme. Sono quei "motivi più o meno nobili" che mi perplimono un po': Mi è piaciuto tanto quel ".. Mio marito è sempre il mio migliore e unico amico, e non ci sarà mai cosa che potrei tenergli nascosta proprio nessuna! Per quanto riguarda rutti e puzzette, anche queste sono sfaccettature benché basse dell'amore. Previsto l'arresto da 5 a 15 giorni e l'ammenda da fino a euro sia per le lucciole che per i clienti.

E' troppo faticoso e non paga. Se ti spendi per qualcuno ti considerano un'eccentrica. Anzi, se anche coloro che ci governano avessero sentimenti di onestà e altruismo tanto per usare termini desueti se non ormai ridicolizzati non sarebbe male. Mamma mia, quanta carne al fuoco. Lo punta, lo rimbabisce, e quello alla fine "sceglie".

Parlare della loro morale sarebbe come parlare della morale dei rematori sulle galee. Non hanno scelta, sono vittime di un crimine contro l'umanità. Le sue elucubrazioni su "utilizzatori finali" ecc sono di uno squallore raro perfino per i portavoce del Cav. Stiamo messi più o meno come l'Iran: Ti racconto la mia: Insomma, si rassegnarono a non essere perfetti e, visto che si amavano sempre, vissero felici, contenti e diversamente innamorati.

Pare che D'Alema abbia un debole per un tipo di feminea leccatina puntuta nel Fracappio detto il Casto. A Cortazà' e non mettertici pure tu, cavolo, a deludere le bloggarine. Le bugie a fin di bene di bene, non di pene le perdona anche Santa Romana Chiesa. Cosa ci perdi a dirne una? Se potessi lo farei io, ma noi frati dobbiamo dire solo la Verità vera. Dài orsù, dilla una bugietta, trottolino amoroso! Frarello Cappio, Sorella Biga.

Valmorella Spesso ma non sempre i sentimenti sono un intralcio. Ho passato e sto passando la mia vita alla ricerca e alla creazione di armonie affettive fra me e coloro che amo e fra coloro che amano me. Ho notato col passare degli anni che il bene è infettivo, come il male del resto, e che molto sta a noi. Mettere da parte sterili orgogli, mediare fra testa e cuore, dire quella parola in più o in meno e accennare a un abbraccio per scoprire che l'altra persona non aspettava altro.

Bisogna assumersi la responsabilità di gestire la propria vita e di non lasciarsi vivere, delegando agli altri la nostra felicità. Cmq risulta che quei vecchietti del PDL e PD in quelle orge non combinano nulla per impotenza biologica, manco col viagra. I sentimenti fanno parte di una sfera superiore, che spesso, per qualcuno, è solo un intralcio Forse per provare questo sentimento bisognerebbe rinunciare in parte a "crescere" e rimanere un po' bambini.

Si prostituisce colui o colei che della menzogna fa commercio. Il ventennio berlusconiano si potrà definire in molti modi, ma meriterebbe, purtroppo senza ironia, di essere ricordato come l'età delle mignotte, e l'uso del femminile è solo dovuto alla mia difficoltà nell' uso di una lingua che ho appena ricominciato a praticare.

Mentire, nella vita pubblica, magari solo per denaro, è ormai cosa talmente diffusa da non destar scandalo, il presentarsi davanti alle telecamere per difendere, dietro lauto compenso, l'indifendibile, è ora un' onorata professione. È il Berlusconismo figlio politico di quegli anni e di quell'ambiente, i cui comportamenti non si è limitato ad imitare, ma ha portato ad una ridicola esasperazione. Di tutto lo scempio di questi anni, quello che più mi sarà doloroso spiegare alla mia bambina, ancora in età di elementari, è quanto bassa sia la considerazione delle donne che tanti italiani han dimostrato in questi anni, quanto si siano abbassate le aspettative nei loro confronti, quanto si sia ridotto il loro ruolo.

Non è un caso se i paesi più progrediti, concedono davvero alle donne le stesse opportunità che riservano agli uomini, o per lo meno hanno questo come reale e sentito obbiettivo: Ecco cosa sono questi anni, come e più degli anni ottanta: Allora era spreco di denari, ora è spreco di tutto. La risposta la sappiamo. Vedo più dignità nelle prostitute di strada. Un lettore del Messaggero: Oppure il maschio che si fa un harem e lo difende a cornate.

I sentimenti fanno parte di una sfera superiore, che spesso, per qualcuno, è solo un intralcio. Rileggendo qua e là i post ci vorrebbe tutto il giorno senza lavorare Lungi da me l'influsso femminista mi domando e domando a voi: Tutte le casalinghe che il pensiero di 50 anni fa e non solo relegava in casa e, se lavoravano, rirelegava in casa dopo sposate, come definirle? Donne che dovevano chiedere il denaro per il cibo, giusto, per la casa, giusto, per i figli, giusto, ma anche per il parrucchiere, una crema per il viso, un paio di mutandine.

Donne che non hanno mai amministrato perchè "sa tutto mio marito, io non vado in banca, io non capisco niente, non so usare il bancomat" ce ne sono ancora tante, ne ho scoperta una, parente, da poche settimane.

Come rientra tutto questo nell'etica di chi si vende? Non possono offendersi se l'uomo le osserva e le valuta apertamente quando sono belle e magari anche volutamente appariscenti, sappiamo che la sessualità maschile è visiva prima di tutto, e non devono stupirsi quando l'uomo si rende conto di essere osservato e valutato per l'auto, l'orologio, la firmina sulla camicia o la marca delle scarpe.

Finalmente una discussione come si deve, mi dispiace di essere arrivato tardi ma ho notato che con fracappio e wytko in scena il mio contributo è irrilevante, ed ho notato anche che con le nostre amiche ci si ragiona bene. Sono tornata, incavolata nera con la Gelmini che vuole dare i contributi alle famiglie che mandano i figli alle scuole paritarie. Per contro, chiederei i contributi anche per quei signori che non hanno una moglie o che hanno una moglie che non gliela dà e sono costretti ed andare presso le fornitrici paritarie.

Sugli epiteti che vorrei affibbiare alla Gelmini sorvolo pietosamente. Scusate, non è che voglio sembrare una santa perchè non lo sono affatto , ma se quando avevo anni mi avessere detto di accoppiarmi con un vecchio, vi posso giurare che avrei rifiutato, anche se questi mi avrebbe coperto d'oro.

E' una semplice questione di stomaco. Punto, punto e virgola, punto e virgola e punto esclamativo. Fra' Cappio - Abbasso la Biga e viva i Pompelmi. Siccome non credo nel mercato capitalistico che non è mai libero per definizione , non giustifico la legge della domanda e dell'offerta come più importante dello stato sociale e dei diritti umani.

Vi devo lasciare in pace per un po'! E ssentevo quanno ero figliola, 'o cchiammavano ammore chellu fuoco ca te nasce mpietto e ca maje se ne more 'e ccumpagne parlavano zitto 'e na cosa scurnosa ca na femmena 'a fa sulamente 'o mumento ca sposa. Mamma, puttana o brutta copia 'e n' 'ommo chest' è na femmena int' 'a chesta parte 'e munno ca quanno nasce a cchesto è destinata e si 'a cumanna 'o core d' 'a ggente è cundannata.

Mamma, puttana o brutta copia 'e n' 'ommo avesse voluto 'e cchiù int' 'a chesta parte 'e munno apprezzata no p' 'e mascule sgravate no p' 'e chisto cuorpo bello no p' 'e mazzate che aggio dato sulamente pecchè femmena so' stata e nu catenaccio 'o core nun me l'aggio maje nzerrato sulamente pecchè femmena so' stata sulamente femmena.

Completamente d'accordo col Direttore. Inoltre le puttane da strada sono pure molto più belle delle escort: È di nuovo la Vox Populi: Ognuno vende la merce che ha. Le mignotte di sb sono mignotte non moralmente difendibili; le mignotte di strada sono mignotte moralmente difendibili. E poi, perchè infierire solo sulla donna? Questo tema delle mignotte, che sembra fatto apposta per te, sor Vittorio l'ha pensato dietro mia raccomandazione. Se no non gli passava neanche per il pianerottolo dell'anticamera del cervello Rodari.

Tanto per ricordarci che non è solo un povero vecchietto impotente assatanato di immagine pubblica Un avvocato, nostro amico di famiglia non noimona , ha sempre detto che la moglie è la "puttana legalizzata" del marito, quindi, di che ci stupiamo? Chiaramente di morale, etica e compagnia cantante non si parla, anzi, che roba è?

Le madri, cresciute in questa edificante cultura, pensano "l'avessi avuta io, questa opportunità Chi vi è costretto, è un miserabile fisicamente. Chi lo sceglie come via più rapida al successo, è pure un miserabile interiormente. Essere corteggiati è bellissimo. Ma vendersi è sempre e comunque da miserabili.

Vediamo le cosa anche da un altro punto di vista: Che poi trovino più affascinante Sean Connery o George Clooney o Brad Pitt ricchi e famosi piuttosto che il sottoscritto sconosciuto, squattrinato e con un gatto a carico dipende, credo, dal fatto che - per motivi biologici - la donna è più attratta dall'uomo che ha avuto successo nella vita e quindi sembra darle maggiori chances nel far crescere la prole.

Per un approfondimento vedi: De Filippo ed i film che ne sono stati tratti, in particolare "Matrimonio all'italiana" con Mastroianni il ricco fetente ed una straordinario Loren la santa prostituta. Il regalo più bello che due innamorati si possono fare è quello di mettere al mondo un figlio, fondere anima e corpo in un sublime scopo inteso in entrambi i sensi finale.

Anch'io, come tutti, ho problemi con le donne: Nessuna invece ha mai cercato di accasarsi chissà perchè ; al limite era affascinata in certi momenti storici dal ruolo che avevo in un certo contesto Io non faccio testo! Ma sono circondato da gente "normale", che vota Strache il successore di Haider o Berlusconi, che in una donna cerca la bella topa e in un uomo il buon partito, che va in chiesa e sputa sui poveri stranieri o vota PD e poi si fa raccomandare per il posto Fiorenzo, non mi dire che nessuna donna si è mai innamorata di te perdutamente?

Possibile che tutte le donne che hai avuto cercassero solo di accasarsi? Dai, non ci credo. Diciamo piuttosto che voi uomini spesso cercate una cosa sola: Nella cultura tradizionale si da della putana ad una donna se ha molti uomini, anche se non lo fa per danaro. Ma solo perchè in questa cultura è incomprensibile che una donna "regali" qualcosa che ha valore sonante sul mercato.

Mentre al contrario si considera uno "sciupafemmine" un uomo che abbia molte donne, perchè si pensa che abbia dovuto sudare per conquistarsele L'unico problema è che troppe storie d'amore confliggono l'una con l'altra Si cerchi un altro. E' brutto essere disincantati. A che serve vivere se non si crede nell'amore?

Tanto vale spararsi un colpo! Tema divertente oltre che etico. Mignotta è offensivo, come puttana. L'edulcorato "accompagnatrice" o escort. Il prezzo non fa differenza come non fa differenza se il pagamento avviene in denaro o in posti di lavoro o in seggi in parlamento o in promozioni e carriere. O ci si vende o non ci si vende. La maggior parte di noi ha un prezzo per tutto e per tutti e scandalizzarsi è fuori luogo. Io sono donna, non sono giovanissima, sono piacente e normalmente corteggiata nonostante sia sposata ma per nessun prezzo al mondo potrei avere contatti sessuali prezzolati e anche non, direi e non perchè sono perbenista, semplicemente perchè ho un'autostima forse esagerata ma senza dubbio incrollabile.

L'amore non è una partita doppia con dare e avere e tutto deve quadrare. Non ho mai ragionato in termini di convenienza, tanto mi dai tu, tanto ti restituisco io. Ma ogni tanto leggo i giornali non ho la tv o sento cosa dice la gente, e mi rendo conto che la gente che frequento io, in italia o all'estero, è una minoranza. Io ho sempre ingenuamente considerato il rappporto paritario: Pari e patta aperta: Ma a nessuno è mai capitato di innamorarsi e di sposare la donna amata e vivere felice e contento come nelle favole?

Quindi qualsiasi termine maschile trasposto al femminile risulta: Come disse il più grande filosofo di tutti i tempi, nonchè conterroneo di fracappio: Questo pero' tra l'altro vuol dire che per molte di queste persone l'essere perbeniste, cattoliche, e magari andare in chiesa tutte le domeniche, e' il piu delle volte solo una facciata anche questa evidentemente utile, in questa societa' alla quale loro per prime non credono per niente.

A me da piu' fastidio questa doppiezza di tutto il resto. Gli antropologi lo legano alla condizione di "potenzialmente gravide": Su Truffolo in particolare, penso che con tutto quello che ha combinato spenderà milioni di euro all'anno per tenere le bocche cucite. Se mai cadrà in disgrazia ne sentiremo davvero delle belle. Si dice in questi giorni di tutto a proposito di SB. Si parla di voci di correlazioni di luoghi date e persone.

La sua compagna è arrivata a dire che è malato. Non è un segreto che la struttura operativa della loggia era come una doppia piramide con i vertici a contatto. Nella parte inferiori vi erano gli esecutori e i facenti parte della loggia nella parte superiore una piramide di persone rappresentata da chi teorizzava una diversa organizzazione dello stato repubblicano e che convergeva sul vertice superiore della prima piramide. Elemento di collegamento era, ed è a quanto si è dato sapere, Licio Gelli.

La questione è capire in quale posizione si trova rispetto alle due piramidi sopra esposte. Non dimentichiamoci che la P2 è stata una costola della stessa massoneria Americana. Al momento opportuno SB fagociterà anche la figura della lega come ha fatto con alleanza nazionale, già pregna di affiliati alla P2 e che hanno visto naturale fondersi in un unico individuo politico.

Bhe a questo punto vi invito a fare una piccola analisi, supponiamo che voi avete 72 anni avete in mano il paese, potete obbligare Obama a ricevervi, potete dire tutto e il contrario di tutto perchè il sistema dei media è nelle vostre mani. Cosa mai vi potra importare se si viene a sapere in giro che vi fate circondare di belle donne, pagate mediante soldi o regali o premi politici, che lasciate a casa una moglie che ormai è diventata un vecchio ingombro, che fate le avance anche in pubblico a chicchessia.

Queste sono le cose che probabilmente un uomo come lui a 72 anni va cercando e se non le fa si sente uno stupido perchè quanto mai gli resterà da vivere? La vita gli sta per sfuggire di mano. E si, lavora a tenere insieme un sistema che si basa su capitali che sono di gran lunga superiori a tutto il bilancio italiano da qui a i prossimi anni. Ci credo io che Prodi non riusciva a tenere insieme una coalizione semplicemente promettendo lo stipendio da parlamentare al Ceppalonico o a Dini.

Nel secondo caso dovrebbero andare a casa perché molti di quelli che ne fanno parte stanno imbrigliati nel programma che SB sta portando a termine con grande successo. Quello che avviene "liberamente" fra adulti consenzienti esula da qualsiasi considerazione morale. Soprattutto se oltre al pagamento del servizio praticato vi è un ulteriore emolumento a totale carico dei contribuenti italiani che si concretizza con candidature a cariche pubbliche.

Si suggerisce di misurare il gradimento della prestazione in rapporto alla promessa e ottenuta sedia che si andrà ad occupare. Niente di nuovo sotto il sole? Non per i vizi poco privati e molto pubblici, ma per quella nefanda serie di provvedimenti approvati in fretta e furia per mettere al riparo il premier ma de chè dai suoi privati guai giudiziari e mettere la mordacchia alla libertà di stampa e rendere totalmente impotente la giustizia limitando al massimo l'uso di una delle armi che maggiormente s'era dimostrata effi-cace: Eppure basterebbe poco per comprendere l'anomalia: Si sveglierà mai la signora Cesira?

Tu sei un cristiano utopico io un ateo utopico. Almeno l'aggettivo ci unisce. E non lavorare troppo, non expedit. La ringrazio per aver dato voce autorevole al mio pensiero che da sempre mi gira in testa e che spesso mi mette in uno stato di conflitto con la gente che frequento. Da una parte c'è il tentativo disperato di sopravvivere nel senso di cibo, tetto e clandestinità; dall'altra, l'insaziabile e spasmodica ricerca della notorietà e fama. Se mi permette, non siamo allo stesso livello e dio, se esiste, lo sa.

Lasci stare le eminenze, non si sporcheranno mai le mani con queste creature minori uomini e donne Chissà cosa ne penserebbe il Cristo, colui che, si dice, abbia sacrificato la sua vita per il difettosissimo con buona pace del suo creatore genere umano?

Il termine battona, come tuti gli altri che ne definiscono i contorni "lavorativi", non mi piace. Ci sono persone, in questo caso donne, che per "diversi" motivi, vendono dei "servizi" che altri sono disposti a pagare. Spregevole è chi approfitta della povertà per costringere chiunque a fare cose che non vuole fare, in questo caso superando anche lo schifo La domanda che proporrei io invece sarebbe: O questa è una questione di altissima politica, come per l'altissima finanza sono gli edge found, i derivati, la finanza strutturata e altre amenità di quel genere.

Nel caso volessi sposarmi, sai se sono in vendita da qualche parte "zoccol-test"? Purtroppo la TV la guardo poco per i motivi che ho spiegato prima. Non mi fido dei consigli della gente, ma solo di quello che è scientifico. Anni fa mi consigliarono una ragazza molto seria da sposare. Mi fidai, ma in seguito a violenti dolori alle bozze frontali dopo essermi sottoposto ad indagini cliniche ed investigative Agenzia Tom Ponzi , scoprii che la serietà della puella consisteva nel fatto che la dava al primo arrivato, ma durante la confricazione non rideva mai, assolutamente mai, neanche a farle il solletico alle piante dei piedi.

Non mi fido di altro. Lo so che quello è un pozzo senza fondo, ma se la chiesa non vuole finire deve necessariamente smettere di proteggere i potenti. Se Cristo è esistito, se dobbiamo credere al Suo messaggio noi che ci dichiariamo suoi seguaci non possiamo dimenticare che Lui è venuto, e lo ha detto, per gli ultimi, per i poveri e per i peccatori.

Ma per redimerli, non proteggerli. E con questo ti saluto. Brunetta incombe a ragione in questo caso, ma solo in questo. Beh vi saluto tutti vado a dormire che domani mi devo alzare presto. Vorrei risponderti, ma oggi sono particolarmente misericordioso Le donne erano chiuse nelle case, se scendevano in strada passeggiavano sul marciapiede. E' solo da qualche generazione che le donne hanno cominciato ad uscire pardon, a cercare di uscire da questa condizione di subalternità che ha un marchio anche linguistico; ti ricordi che le donne hanno il diritto voto solo dal ?

E che dire della misoginia della Chiesa? Herr Direktor, pare proprio che Berluskaiser ce l'abbia fatta a tagliarsi gli zibidei da solo, l'opposizione qualche aiutino glielo sta dando volentieri. Se a Clinton è bastato un po. Qualcuno dice che l'opposizione deve essere pronta, per me va benissimo. Ma pronta a che? Non fosse stato pu. Invece da una parte abbiamo il pu.

Si vede che ce lo meritiamo. E l'autunno si avvicina, nessuno sembra volere accorgersi delle nubi all'orizzonte. Il senso del futuro dei nostri politici funziona da ora a qualche giorno, come le previsioni meteorologiche. Del futuro non conviene aver certezza. Mia sorella non esce mai di casa neanche per la spesa, ci pensa il marito.

Ho la vaga impressione che quest post sia la naturale continuazione di quello con la lettera di Don Paolo di Genova. Da cristiano le chiedo, direttore, di non arrendersi e di continuare su questa strada: Come bastian contrario, salvo rare eccezioni, non compro mai roba reclamizzata. Siccome voglio smettere di fumare, a chi mi devo rivolgere affinché sui pacchetti compaia una scritta tipo "Chi fuma campa cent'anni" al posto dell'affascinatnte e godurioso "Il fumo uccide"?

Piu' verosimilmente, tanti uomini stupidi che sono sempre quelli che insistono nell'avere figli. Nulla di nuovo sotto il sole. Non si puo' far opposizione senza attaccare gli interessi economici di questo personaggio.

La questione morale, improbabilmente legale, non lo scalfira' tanto in quanto esiste una tolleranza culturale per questo tipi di commercio carnale. Questa bassa concezione del sesso sottolinea un altro aspetto della poverta' umana di quest'uomo.

Chi non vota per SB dovrebbe per lo meno sabottare tutte le aziende che fanno pubblicita' con Mediaset, dalle automobili ai formaggini. Grazie per er sonetto, Paolo, e per farmi sorridere, Fra Nicola Nella lingua italiana è curioso notare come alcune parole e modi di dire , al maschile abbiano un significato, mentre se poste al femminile in taluni contesti ne assumano di completamente diversi.

Uomo con un passato: Donna con un passato: A volte mi chiedo se rivedremo qualcuno alla loro altezza, ma non credo, la scienza oggi e' troppo diversa da quello che era ai loro tempi. Se e' per questo complessivamente preferisco Cate Blanchett. Se ti interessa, leggi il libro "L'uomo che vide l'infinito" oppure "L'enigma dei numeri primi" da non confondere con "la solitudine dei numeri primi". Saluto tutti, devo andare. Dimenticandosi donne e fanciulle. Avrà la gratitudine di Papi.

Per quanto riguarda le madri, il dono della maternità non è come il battesimo e non purifica dalla zoccolagine. Non so dove vivi, ma se vieni a trovarmi ti mostro alberi genealogici di famiglie di zoccole, dalle tris-tris-trisavole in giù. Ho anche cari amici che notoriamente hanno mogli e figlie zoccole. Valmorella, allora sei una matematica!! Anche io sono quasi tentato di dire che Ramanujan e' una prova diretta dell' esistenza di Dio.

Certo pero' anche Gauss, Eulero e Hamilton Se e' per questo ora che ci penso anche Charlize Theron non scherza, ma questo e' un altro discorso Mi fa vomitare, cosi' come quelle poverelle che gliela danno: Tra l'altro la cosa interessante e' che la saggezza popolare prevede che invece sia piu t Il piacere gioca un ruolo fondamentale quindi Seriamente il fatto delle madri e' la cosa che turba di piu anche me, e che meriterebbe davvero un analisi approfondita.

Perchè quelle che lo fanno ai bordi delle strade, la maggior parte obbligate a suon di botte, a volte vendute agli sfruttatori dalle famiglie di paesi poverissimi, vengono chiamate battone, mignotte etc? Mentre quelle che lo fanno per scelta, sia per i soldi che prendono cash, sia per la prospettiva di agganciare qualcuno che le sistemi, sono "Escort", "Hostess"? Donne "toste" e determinate. Se poi viaggiano con la video-camera e il registratore nascosti sono delle "dritte" che "sanno dove dorme il polpo".

Dipenderà mica dal tipo di clientela? Quello delle madri è un problema serio. A proposito, la Chiesa dov'era quando la mamma di Noemi diceva che il "Signore" non ben definito, anche se dopo è stato spacciato per Dio l'avrebbe aiutata per far raggiungere alla sua bimba le vette artistiche che lei stessa non aveva potuto raggiungere?

Quella non era una bestemmia? Prendi qualche lezione da Cassiobarlobis. Siccome allo stesso modo si potrebbe sentenziare che le foto di Marx, Freud, Einstein, Fracappio ecc. San Nicola di Bèri. La mia personalissima opinione e' che, a parita' del rapporto tra effetti positivi e negativi sulla societa', e' piu prostituta quella a cui piace di meno.

A proposito di cardinali: Questo si che è un comico di talento. A Fracappio delle 6. Vale, guarda che in convento la TV non la vediamo Che bello non essere indotti in tentazione! Ora un'oretta di orazioni mattutine. Ciao Vito, fra l'altro, vedi quanto è cretino sto studioso di aria fritta che va sotto il nome di teologia. Se la pedofilia allontana i fedeli maschi a cui non tira più, in compenso, per ovvi motivi, attira i bambini.

Quasi quasi getto il saio alle ortiche e mi prendo una badante italiana di 18 anni. Nom mi risulta che la chiesa ne abbia avuti "praticamente" a parole anche troppi Prima non lo so, sono passati troppi anni per ricordarmene. Ora mi faccio un caffè et Labora tu, se non chi me la paga la pensione? Fra' Cappio da Ficulle TR. D'altra parte è di ieri la frase del Papa secondo cui lo scandalo dei preti pedofili sarebbe grave perchè allontana i fedeli dalla chiesa.

E noi che pensavamo che lo fosse in sè! Direttore, io devo dire che il silenzio delle Eminenze dopo quel blando rimbrotto all'inizio del "noemigate" è forse l'unico aspetto positivo di tutta questa squallida vicenda. Spero che ce ne ricorderemo tutti la prossima volta che le Eminenze si appoggeranno a questo signore si fa per dire , per farsi dare una qualche mancia o bloccare qualche legge tipo i Dico in favore di persone colpevoli di nutrire reciproco affetto senza la benedizione di Santa Romana Chiesa.

Il tutto condito da quegli irrinunciabili e non negoziabili valori cristiani etc. Evidentemente ci sono parti del corpo più nobili di altre: E' una profonda ipocrisia. Detto questo, Berlusconi mi fa schifo non perché va a put. Ma non era in perfetta sintonia con i valori cattolici della Chiesa? A proposito di Chiesa, se ci sei batti un colpo Direttore, come è quella storia che eccetto mia madre e mia sorella Tempo Reale Il blog del Direttore.

Il Paese ed il Premier hanno una cosa in comune Per conoscenza allego unalettera inviata al quotidiano Avvenire. Vittorio Zucconi 20 giugno alle Ok, I'm back again just for a while.

A pensarci bene, probabilmente il termine italiano è un francesismo adottato, direi, a metà ottocento Su Cuore avrebbero pubblicato la notizia nella rubrica "Chi se ne frega". Ô ma belle mignotte, mon rêve adoré" Malizioso nonchè maligno!

Due mesi e mezzo di vacanza! Ciao Lucia, ci rivediamo a Settembre.

Mere fille porno escort girl paca -

En effet, on peut dire que, au cours de ces journées, l'Allemagne a été le centre du monde catholique. Cardinale, possiamo sperare ancora che i vescovi esercitino il servizio della loro autorità con autorevolezza, senza alchimie a copertura dei ricchi potenti e a danno della limpidezza delle verità come insegna Giovanni Battista che all'Erode di turno grida senza paura per la sua stessa vita: L'autre aspect auquel je tiens beaucoup est la pastorale familiale.

Mere fille porno escort girl paca -

I sentimenti fanno parte di una sfera superiore, che spesso, per qualcuno, è solo un intralcio Vi ricordate di Sottile portavoce di Fini quando era ministro degli esteri? Lo dijo en el contexto de su tiempo, cuando era evidente que una adoración destruida destruía al hombre. Dicono le cronache che il sultano abbia gongolato di fronte alla sua reazione perché temeva peggio e, se lo dice lui che è un esperto, possiamo credergli. Todos somos conscientes del mal producido por nuestra patria en el siglo XX, y lo reconocemos con vergüenza y dolor. Di Camilleri assolutamente da non perdere "Il re di Girgenti", se già non letto. Creo que precisamente este es otro aspecto importante: Stiamo messi più o meno come l'Iran:

: Mere fille porno escort girl paca

FEMME MURE VIDEO ESCORT GIRL DEAUVILLE 498
Mere fille porno escort girl paca Films x en français vivastreet nord
Gros cul sex angelatop Tranny amateur escort aphrodite

In Italy, half a million copies have already been sold. It is on sale at the newsstands and rouses peoples' curiosity. What is in it? What does the Catholic Church say? I believe we too must have the courage to sustain this curiosity and to attempt to make these books that represent the content of the mystery a part of catechesis, so that by increasing the knowledge of our faith the joy that stems from it will also increase.

I have two other aspects very much at heart. One is the pastoral care of vocations. I feel that the recitation of Vespers in the Church of St Pantaleon has also given us the courage to help young people and to do so in the right way, so that the Lord's call may reach them and they ask themselves: The other aspect very dear to me is the pastoral care of families.

We see the threat to families; in the meantime even lay bodies recognize how important it is that the family live as the primary cell of society, that children be able to grow in an atmosphere of communion between the generations, so that continuity between the present, past and future will endure and that the continuity of values will be lasting: I wanted to deal precisely with these three aspects: As we have seen, associations and movements, which are undoubtedly a source of enrichment, play an important role in the world of youth.

The Church must make the most of these realities, and at the same time she must guide them with pastoral wisdom, so that with the variety of their different gifts they may contribute in the best possible way to building up the community without ever entering into competition - each one building, so to speak, its own little church -, but respecting one another and working together for the one Church - for the one parish as the local Church - to awaken in young people the joy of faith, love for the Church and passion for the Kingdom of God.

I think that precisely this is another important aspect: The local Churches and movements are not in opposition to one another, but constitute the living structure of the Church. Dear Brothers, please God, there will be other occasions on which to go deeply into the issues that challenge our common pastoral solicitude.

This time I wanted, very briefly and not exhaustively, of course, to convey the message that the great pilgrimage of young people has left us. It seems to me that at the end of this event, the young people's request to us might be summed up as: Now help us to become his disciples and witnesses".

It is a demanding appeal, but especially comforting to a Pastor's heart. May the memory of the days spent in Cologne under the banner of hope sustain our common service! I leave you with my affectionate encouragement, which at the same time is a heartfelt brotherly request: I entrust you all to Mary, the Mother of Christ and of the Church, and I impart my Apostolic Blessing to each one of you and to your communities.

Je désire avant tout exprimer ma grande joie que nous ayons encore eu la possibilité de nous voir et de passer encore un peu de temps ensemble après de belles journées, mais qui furent chargées, et d'avoir donc le bonheur de nous rencontrer.

Bien que je ne sois, en réalité, qu'un ancien membre de la Conférence épiscopale allemande, je me sens encore uni à vous tous dans une union fraternelle, qui ne peut faire défaut.

Je désire ensuite remercier le Cardinal Lehmann pour ses paroles cordiales et les souligner dans l'esprit de ce que moi aussi j'ai dit aujourd'hui au terme de cette Célébration eucharistique: Nous savons tous que tout le travail de préparation, les grandes choses qui ont été faites, ne suffisent pas à rendre possible tout cela, qui doit donc nécessairement être un don.

Etant donné que personne ne peut simplement créer l'enthousiasme des jeunes, personne ne peut créer des jours entiers cette union dans la foi et dans la joie de la foi. Et, jusqu'aux conditions météorologiques, tout a été véritablement un don pour lequel nous rendons grâce au Seigneur et que nous interprétons également comme un devoir à faire notre part de travail afin que cet enthousiasme perdure et devienne une force pour la vie de l'Eglise dans notre pays.

Je désire remercier à nouveau le Cardinal Meisner et ses collaborateurs pour le grand travail de préparation qu'ils ont accompli. Je désire en outre remercier le Cardinal Lehmann, ses collaborateurs et vous tous, car tous les diocèses ont coopéré à la réalisation de cet événement.

Toute l'Allemagne a accueilli les pèlerins, s'est mise en route avec la Vierge et la Croix et a pu ainsi recevoir ce don. Je remercie également vivement pour cette statue, qui a encore besoin d'un peu de temps pour atteindre, pour ainsi dire, sa forme définitive.

Mais je suis très content que saint Boniface se trouve à présent également chez moi et exprime ainsi de façon visible, à mon intention également, ce qui lui tenait particulièrement à coeur, c'est-à-dire l'union entre l'Eglise d'Allemagne et Rome. De même qu'il a guidé l'Eglise d'Allemagne vers l'unité avec le Successeur de Pierre, il me guide à présent moi aussi vers la communion fraternelle durable avec les Evêques d'Allemagne, avec l'Eglise qui est en Allemagne.

Le Saint-Père Jean-Paul II, le génial promoteur des Journées mondiales de la Jeunesse - une intuition que je considère être une inspiration - a montré que les deux parties donnent et reçoivent. Non seulement nous avons fait notre part de travail de la meilleure façon possible, mais les jeunes également, avec leurs questions, avec leurs espérances, avec leur joie dans la foi, avec leur enthousiasme à renouveler l'Eglise, nous ont donné quelque chose.

Nous rendons grâce pour cette réciprocité et nous espérons qu'elle se poursuive, c'est-à-dire que les jeunes, avec leurs questions, leur foi et leur joie dans la foi, continuent à être pour nous un encouragement à vaincre notre pusillanimité et notre fatigue et nous pousse, à notre tour, avec l'expérience de la foi qui nous est donnée, à travers l'expérience du ministère pastoral, par la grâce du Sacrement dans lequel nous nous trouvons, à leur indiquer la route, afin que leur enthousiasme suive également un ordre juste.

De même qu'une source doit être canalisée afin de pouvoir distribuer son eau de façon utile, ainsi, cet enthousiasme doit être également d'une certaine manière toujours façonné de nouveau dans sa forme ecclésiale. Ici, en Allemagne, nous sommes habitués, et moi en particulier en tant que professeur, à voir surtout les problèmes. Toutefois, je considère que nous devrions admettre que tout cela a été possible parce qu'en Allemagne, en dépit de tous les problèmes de l'Eglise, en dépit de tous les aspects discutables qu'il peut y avoir, il existe véritablement une Eglise vivante, une Eglise qui possède de nombreux aspects positifs, dans laquelle tant de personnes sont prêtes à s'engager pour leur foi et à consacrer leur temps libre, également à donner de l'argent et un peu de leurs biens simplement pour y contribuer par leur existence.

Il me semble que cela est devenu à nouveau visible pour nous: Je pense que nous devrions nous rappeler des nombreux prêtres, religieux et laïcs qui, fidèles à leur service, oeuvrent dans des conditions pastorales difficiles. Et il n'est pas besoin que je souligne la générosité, connue dans le monde entier, des catholiques allemands; une générosité qui n'est pas seulement matérielle, dans la mesure où il existe également de nombreux prêtres allemands " fidei donum ".

Je le constate dans les visites " ad Limina ": Le travail accompli par les nombreuses institutions caritatives est remarquable: L'oeuvre éducative des écoles catholiques et des autres institutions et organisations catholiques en faveur de la jeunesse est vaste, elle aussi.

Je ne voudrais pas faire une liste exhaustive de tout ce qu'il y a de positif à dire, mais seulement y faire allusion, afin que ces aspects ne soient pas oubliés et nous donnent toujours courage et joie.

Outre les aspects positifs, qu'il est important, je pense, de ne pas oublier et pour lesquels il faut toujours être reconnaissants, nous devons également admettre que sur le visage de l'Eglise universelle, comme de l'Eglise qui est en Allemagne, ne manquent pas, malheureusement, des rides et des ombres qui en obscurcissent la splendeur. Par amour et avec amour, nous voulons les évoquer, elles aussi, en ce moment de fête et d'action de grâce.

Nous savons que sécularisation et déchristianisation continuent de progresser, que le relativisme s'accroît, que l'influence de l'éthique et de la morale catholiques est toujours moindre.

Beaucoup de personnes abandonnent l'Eglise ou, si elles y restent, acceptent seulement une partie de l'enseignement catholique, choisissant uniquement certains aspects du christianisme. La situation religieuse demeure préoccupante à l'Est, où, comme nous le savons, la majorité de la population n'est pas baptisée et n'a aucun contact avec l'Eglise, et souvent, ne connaît ni le Christ, ni l'Eglise.

Nous reconnaissons dans ces réalités autant de défis. Vous-mêmes, chers confrères, avez affirmé dans votre Lettre pastorale du 21 septembre , à l'occasion du Jubilé de saint Boniface: Cela vaut pour de vastes parties de l'Allemagne.

C'est pourquoi je considère que dans toute l'Europe, et pas moins en France, en Espagne et ailleurs, nous devrions réfléchir sérieusement sur la façon dont nous pouvons réaliser aujourd'hui une véritable évangélisation, non seulement une nouvelle évangélisation, mais souvent une véritable première évangélisation.

Les personnes ne connaissent pas Dieu, ne connaissent pas le Christ. Il existe un nouveau paganisme et il ne suffit pas de s'efforcer de conserver le troupeau existant, même si cela est très important; une grande question s'impose: Je crois que nous devons tous ensemble essayer de trouver de nouvelles façons de ramener l'Evangile dans le monde actuel, d'annoncer de nouveau le Christ et d'établir la foi.

Ce panorama que la Journée mondiale de la Jeunesse ouvre devant nous et que je n'ai indiqué qu'à grands traits, nous invite à projeter notre regard vers l'avenir. Les jeunes constituent pour l'Eglise, et en particulier pour nous pasteurs, pour les parents et pour les éducateurs, un appel vivant à la foi. Je voudrais dire encore une fois qu'il me semble que cela a été une grande inspiration de la part du Pape Jean-Paul II d'avoir choisi pour ces JMJ le thème " Nous sommes venus l'adorer " Mt 2, 2.

Parfois, nous sommes tellement oppressés, à juste titre oppressés, par les immenses nécessités sociales du monde, par tous les problèmes d'organisation et les problèmes structurels qui existent, qu'il peut arriver que l'adoration soit mise de côté comme quelque chose à reporter à plus tard.

Le Père Delp a affirmé un jour que rien n'est plus important que l'adoration. Il l'a dit dans le contexte de son époque, lorsqu'il était évident que la destruction de l'adoration détruisait l'homme. Toutefois, dans le nouveau contexte de l'adoration perdue, et donc du visage perdu de la dignité humaine, c'est à nouveau à nous qu'il revient de comprendre la priorité de l'adoration et de rendre les jeunes, nous-mêmes et nos communautés conscientes du fait qu'il ne s'agit pas d'un luxe de notre époque confuse, que l'on ne pourrait peut-être pas se permettre, mais au contraire d'une priorité.

Là où il n'y a plus d'adoration, là où l'hommage à Dieu n'est plus rendu comme priorité, les réalités de l'homme ne peuvent pas non plus évoluer. Nous devons donc tenter de rendre visible le visage du Christ, le visage du Dieu vivant, afin que nous nous trouvions spontanément, tout comme les Rois Mages, à nous prosterner et à l'adorer. Certes, avec les Mages, deux choses ont lieu: De nombreuses personnes aujourd'hui sont à la recherche.

Nous aussi, nous le sommes. Au fond, dans une dialectique différente, il faut toujours qu'il y ait les deux choses. Nous devons respecter la recherche de l'homme, la soutenir, lui faire sentir que la foi n'est pas simplement un dogmatisme complet en soi qui éteint la recherche, la grande soif de l'homme, mais qui projette au contraire le grand pèlerinage vers l'infini; qu'en tant que croyants, nous sommes toujours en même temps ceux qui cherchent et ceux qui trouvent.

Dans son commentaire aux Psaumes, saint Augustin interprétait l'expression " Quaerite faciem eius semper ", "Cherchez toujours son visage" de façon si splendide, que, dès mes années d'étudiant, ses paroles demeurèrent gravées dans mon coeur.

Cela ne vaut pas seulement pour cette vie, mais pour l'éternité; ce visage devra continuellement être redécouvert; plus nous entrons dans la splendeur de l'amour divin, plus les découvertes seront grandes, plus il sera beau d'aller de l'avant et de savoir que la recherche n'a pas de fin et que trouver est donc sans fin et signifie éternité - la joie de chercher et de trouver.

Nous devons soutenir les personnes dans leur recherche comme collaborateurs de leur recherche, et leur donner dans le même temps également la certitude que Dieu nous a trouvés et que nous pouvons donc également le trouver. Nous voulons être une Eglise ouverte à l'avenir, riche de promesses pour les nouvelles générations. Il ne s'agit pas d'une feinte jeunesse, ce qui est au fond ridicule, mais d'une jeunesse authentique, qui coule de la source de l'éternité, qui est toujours nouvelle, qui découle de la transparence du Christ dans son Eglise: C'est dans cette lumière que nous pouvons trouver le courage d'affronter avec confiance les questions les plus difficiles qui se posent aujourd'hui à l'Eglise qui est en Allemagne.

Comme je l'ai déjà dit, d'un côté, nous devons accueillir la provocation de la jeunesse, de l'autre, toutefois, nous devons à notre tour éduquer les jeunes à la patience, sans laquelle on ne peut rien trouver; nous devons les éduquer au discernement, à un réalisme sain, à la capacité d'être définitifs.

L'un des chefs d'Etat m'ayant récemment rendu visite, m'a dit que sa principale préoccupation concernait l'incapacité diffuse de prendre des décisions définitives de peur de perdre sa propre liberté. En réalité, l'homme devient libre lorsqu'il se lie, lorsqu'il trouve des racines, car alors il peut croître et mûrir. Eduquer à la patience, au discernement, au réalisme. Mais sans faux compromis, pour ne pas diluer l'Evangile! L'expérience de ces vingt dernières années nous a enseigné que chaque Journée mondiale de la Jeunesse constitue, en un sens, un nouveau commencement pour la pastorale des jeunes du pays qui l'a accueillie.

La préparation de l'événement mobilise déjà des personnes et des ressources. Nous l'avons bien vu ici, en Allemagne: Enfin, la célébration elle-même apporte avec elle un vent d'enthousiasme, qu'il faut soutenir et, pour ainsi dire, rendre définitif. C'est un potentiel énorme d'énergie, qui peut davantage s'accroître en se répartissant sur le territoire.

Je pense aux paroisses, aux associations, aux mouvements. Je pense aux prêtres, aux religieux, aux catéchistes, aux animateurs engagés avec les jeunes. Je pense qu'en Allemagne on sait combien de personnes se sont engagées pour cet événement. Je prie pour que cela puisse marquer, pour chacun de ceux qui ont collaboré, une authentique croissance dans l'amour pour le Christ et pour l'Eglise, et je les encourage tous à poursuivre ensemble, avec un esprit de service renouvelé, le travail pastoral parmi les nouvelles générations.

Nous devons apprendre à nouveau la disponibilité au service et la transmettre. La majorité des jeunes allemands vit dans de bonnes conditions sociales et économiques. Toutefois, nous savons que les situations difficiles ne manquent pas.

Dans toutes les catégories sociales, et en particulier celles aisées, le nombre des jeunes provenant de familles éclatées augmente.

Le chômage des jeunes en Allemagne s'est malheureusement accru. En outre, beaucoup de garçons et de filles se retrouvent dans la confusion, privés de réponses valables aux demandes sur le sens de la vie et de la mort, sur leur présent et sur leur avenir. Beaucoup de propositions de la société moderne débouchent sur le vide et, malheureusement, bien des jeunes finissent dans les "sables mouvants" de l'alcool et de la drogue, ou dans la spirale de groupes extrémistes.

Une partie des jeunes allemands, surtout à l'Est, n'a jamais connu personnellement la Bonne Nouvelle de Jésus Christ. Même dans les zones traditionnellement catholiques, l'enseignement de la religion et la catéchèse ne réussissent pas toujours à faire naître des liens durables entre les jeunes et la Communauté ecclésiale, et pour cela, vous êtes tous ensemble engagés - je le sais - à chercher des chemins nouveaux pour rejoindre les jeunes, et la Journée mondiale de la Jeunesse a été - comme le disait le Pape Jean-Paul II - une sorte de "laboratoire" dans ce sens.

Je pense que nous réfléchissons tous - et dans les autres pays occidentaux il en est de même - sur la façon de rendre la catéchèse plus efficace. J'ai lu sur le HERDER-Korrespondenz que vous avez publié un nouveau document catéchétique que je n'ai malheureusement pas pu voir encore, mais je suis heureux de pouvoir constater combien ce problème vous tient à coeur. En effet, il est préoccupant pour nous tous de constater qu'en dépit de l'enseignement de la religion reçu par le passé, les connaissances religieuses sont très limitées et que de nombreuses personnes ignorent des choses souvent simples et élémentaires.

Je ne le sais pas. Peut-être, d'une part, devrait-il exister une sorte de pré-catéchèse d'accès pour les non-croyants qui ouvre avant tout à la foi - et cela est également le contenu de nombreuses tentatives catéchétiques - mais d'autre part, il faut avoir également toujours de nouveau le courage de transmettre le mystère lui-même dans sa beauté et dans sa grandeur et de rendre possible l'élan à le contempler, à apprendre à l'aimer, puis à le connaître: Aujourd'hui, dans mon homélie, j'ai souligné que le Pape Jean-Paul II nous a donné deux instruments exceptionnels: Nous avons fait en sorte que la traduction allemande soit prête à l'occasion de la Journée mondiale de la Jeunesse.

En Italie, un demi-million d'exemplaires ont déjà été vendus. Il se vend chez les marchands de journaux, cela suscite donc la curiosité des personnes: Qu'est-ce qu'il y a là-dedans? Que dit l'Eglise catholique? Je crois que nous devrions avoir le courage de soutenir également cette curiosité et de tenter d'introduire précisément ces livres, qui représentent le contenu du mystère, dans la catéchèse afin que, en accroissant la conscience de notre foi, la joie qui jaillit d'elle augmente également.

Deux autres aspects me tiennent également beaucoup à coeur. L'un d'entre eux est constitué par la pastorale des vocations. Je pense que la récitation des Vêpres dans l'église Saint-Pantaléon nous a également donné le courage d'aider les jeunes et de le faire d'une façon juste, de façon à ce qu'ils puissent entendre l'appel du Seigneur et se demander: L'autre aspect auquel je tiens beaucoup est la pastorale familiale.

Nous voyons les menaces pour la famille; dans le même temps, les instances laïques reconnaissent elles aussi qu'il est important que la famille vive en tant que cellule fondamentale de la société, que les enfants puissent grandir dans un climat de communion entre les générations, afin que demeure la continuité entre le présent, le passé et le futur, et que dure également la continuité des valeurs, afin qu'augmente la capacité à rester et vivre ensemble: J'ai voulu affronter précisément ces trois aspects: Dans le monde des jeunes, comme nous l'avons vu, les associations et les mouvements, qui constituent une richesse indubitable, jouent un rôle important.

L'Eglise doit mettre en valeur ces réalités et en même temps, elle doit les guider avec une sagesse pastorale, afin qu'elles contribuent le mieux possible, avec leurs divers dons, à l'édification de la communauté, ne se mettant jamais en concurrence les unes avec les autres - en construisant, pour ainsi dire, chacune leur petite église -, mais en se respectant et en collaborant ensemble en faveur de l'unique Eglise - de la paroisse unique comme Eglise du lieu - pour susciter chez les jeunes la joie de la foi, l'amour pour l'Eglise et la passion pour le Règne de Dieu.

Je pense que cela représente précisément un autre aspect important: Les Eglises locales et les mouvements ne sont pas en opposition entre eux, mais constituent une structure vivante de l'Eglise.

Chers confrères, si Dieu le veut, nous aurons d'autres occasions d'approfondir les questions qui interpellent notre sollicitude pastorale commune. J'ai voulu cette fois-ci, de façon certes brève et non exhaustive, recueillir brièvement le message laissé par le grand pèlerinage des jeunes. Il me semble qu'au terme de cet événement, la demande que les jeunes nous adressent pourrait se résumer ainsi: Aidez-nous maintenant à devenir ses disciples et ses témoins".

C'est un appel exigeant, mais consolant pour le coeur d'un Pasteur. Que le souvenir des journées vécues à Cologne sous le signe de l'espérance soutienne notre service commun! Je vous laisse mon affectueux encouragement, qui est en même temps une fervente demande fraternelle: Je vous confie tous à Marie, Mère du Christ et de l'Eglise, et de tout coeur j'accorde à chacun de vous et à vos Communautés ma Bénédiction apostolique.

Aunque yo, de hecho, sea sólo un ex miembro de la Conferencia episcopal alemana, me siento todavía vinculado a todos vosotros en una unión fraterna que no puede desaparecer. Todos sabemos que el gran trabajo de preparación, las grandes obras que se han realizado, no bastan para hacer posible todo esto, y que, por tanto, debe ser necesariamente un don.

Dado que nadie puede crear el entusiasmo de los jóvenes, nadie puede crear durante días esta unión en la fe y en la alegría de la fe. Y hasta el tiempo atmosférico ha sido realmente un don por el que damos gracias al Señor y que interpretamos también como un deber de hacer lo que esté de nuestra parte para que este entusiasmo prosiga y se transforme en una fuerza para la vida de la Iglesia en nuestro país. Quisiera dar de nuevo las gracias al cardenal Meisner y a sus colaboradores por el gran trabajo de preparación que han llevado a cabo.

Deseo, asimismo, agradecer al cardenal Lehmann, a sus colaboradores y a todos vosotros, porque todas las diócesis han cooperado en la realización de este acontecimiento.

Toda Alemania ha acogido a los huéspedes, se ha puesto en camino con la Virgen y la cruz, y así ha podido recibir este don. El Santo Padre Juan Pablo II, genial iniciador de las Jornadas mundiales de la juventud, - una intuición que considero una inspiración - mostró que ambas partes dan y reciben.

No sólo nosotros hemos hecho lo que estaba de nuestra parte del mejor modo posible, sino también los jóvenes, con sus preguntas, con su esperanza, con su alegría en la fe, con su entusiasmo al renovar la Iglesia, nos han dado algo. Damos gracias por esta reciprocidad y esperamos que perdure, es decir, que los jóvenes, con sus preguntas, con su fe y con su alegría en la fe, sigan siendo para nosotros un estímulo a vencer la pusilanimidad y el cansancio, y nos impulsen a indicarles el camino, con la experiencia de la fe que se nos da, con la experiencia del ministerio pastoral, con la gracia del sacramento en que nos encontramos, de forma que su entusiasmo encuentre también un justo orden.

Como una fuente debe canalizarse para que pueda aprovecharse su agua, así también este entusiasmo debe ser orientado siempre de nuevo en su forma eclesial. Aquí en Alemania, y yo en particular como profesor, estamos acostumbrados a ver sobre todo problemas. Creo que se nos ha hecho patente de nuevo que muchas personas en Alemania, a pesar de todas las dificultades que lamentamos, siguen siendo creyentes, constituyen una Iglesia viva y así hacen posible que un acontecimiento como la Jornada mundial de la juventud tenga su propio contexto, su humus , en el cual crecer y asumir su propia forma.

Creo que deberíamos acordarnos de los numerosos sacerdotes, religiosos y laicos que cumplen fielmente su servicio en situaciones pastorales a menudo difíciles. Y no hace falta que yo subraye la generosidad de los católicos alemanes, conocida realmente en todo el mundo, una generosidad que no es sólo material, pues existen muchos sacerdotes alemanes " fidei donum ".

Lo constato en las visitas " ad Limina ": Es notable la labor desarrollada por las numerosas organizaciones caritativas: También es vasta la acción educativa de las escuelas católicas y de otras instituciones y organizaciones católicas en favor de la juventud. No quisiera dar la impresión de que con estas instituciones se agota lo que se puede decir de positivo; sólo quería aludir a ellas para que no se olviden estos aspectos y nos infundan siempre valentía y alegría.

Debemos tenerlas también presentes, por amor y con amor, en este momento de fiesta y de agradecimiento. Sabemos que siguen progresando el secularismo y la descristianización, que crece el relativismo. Cada vez es menor el influjo de la ética y la moral católica. Bastantes personas abandonan la Iglesia o, aunque se queden, aceptan sólo una parte de la enseñanza católica, eligiendo sólo algunos aspectos del cristianismo.

Eso vale para grandes partes de Alemania. Por este motivo, considero que en toda Europa, al igual que en Francia, en España y en otros lugares, deberíamos reflexionar seriamente sobre el modo como podemos realizar hoy una verdadera evangelización, no sólo una nueva evangelización, sino con frecuencia una auténtica primera evangelización. Las personas no conocen a Dios, no conocen a Cristo.

Existe un nuevo paganismo y no basta que tratemos de conservar a la comunidad creyente, aunque esto es muy importante; se impone la gran pregunta: Creo que todos juntos debemos tratar de encontrar modos nuevos de llevar el Evangelio al mundo actual, anunciar de nuevo a Cristo y establecer la fe.

Este panorama que nos presenta la Jornada mundial de la juventud, y que he descrito sólo con breves rasgos, nos invita a proyectar nuestra mirada hacia el futuro. Para la Iglesia, y especialmente para nosotros, los pastores, para los padres y los educadores, los jóvenes son una llamada viviente a la fe.

A menudo estamos tan agobiados, comprensiblemente agobiados, por las inmensas necesidades sociales del mundo, por todos los problemas organizativos y estructurales que existen, que podemos dejar de lado la adoración como algo que haremos después. Lo dijo en el contexto de su tiempo, cuando era evidente que una adoración destruida destruía al hombre.

Con todo, en nuestro nuevo contexto de la adoración perdida, y por tanto del rostro perdido de la dignidad humana, nos corresponde de nuevo a nosotros comprender la prioridad de la adoración y hacer que los jóvenes - así como nosotros mismos y nuestras comunidades - sean conscientes de que no se trata de un lujo de nuestro tiempo confuso, que tal vez no nos podemos permitir, sino de una prioridad.

Donde no hay adoración, donde no se tributa a Dios el honor como primera cosa, incluso las realidades del hombre no pueden progresar. Ciertamente en los Magos se verificaron dos cosas: En el fondo, con una dialéctica diferente, deben darse siempre ambas cosas.

En su comentario a los Salmos, san Agustín interpretó la expresión "Quaerite faciem eius semper ", "Buscad siempre su rostro", de un modo tan espléndido que desde que yo era estudiante se me grabaron en el corazón sus palabras. No vale sólo para esta vida, sino también para toda la eternidad. Ese rostro lo debemos redescubrir continuamente. Queremos ser una Iglesia abierta al futuro, y, como tal, rica en promesas para las nuevas generaciones. Como he dicho, por una parte debemos aceptar la provocación de los jóvenes, pero por otra, a nuestra vez, debemos educar a los jóvenes en la paciencia, sin la que no se puede lograr nada; debemos educarlos en el discernimiento, en un sano realismo, en la capacidad de tomar decisiones definitivas.

Uno de los jefes de Estado que me visitó recientemente me dijo que su principal preocupación es la incapacidad generalizada de tomar decisiones definitivas por el miedo a perder la propia libertad. En realidad, el hombre se hace libre cuando se vincula, cuando tiene raíces, porque entonces puede crecer y madurar. Educar en la paciencia, en el discernimiento, en el realismo, pero sin falsas componendas, para no diluir el Evangelio.

La preparación del acontecimiento moviliza personas y recursos. Lo hemos visto precisamente aquí en Alemania: Pienso en las parroquias, en las asociaciones, en los movimientos; pienso en los sacerdotes, en los religiosos, en los catequistas, en los animadores que se ocupan de los jóvenes. Pido al Señor que para cada uno de los que han colaborado haya significado un auténtico crecimiento en el amor a Cristo y a la Iglesia, y animo a todos a llevar adelante juntos, con renovado espíritu de servicio, el trabajo pastoral entre las nuevas generaciones.

Debemos aprender de nuevo la disponibilidad al servicio y transmitirla. La mayor parte de los jóvenes alemanes vive en buenas condiciones sociales y económicas, pero sabemos que no faltan situaciones difíciles. Lamentablemente, el paro juvenil en Alemania se ha incrementado. Muchas propuestas de la sociedad moderna desembocan en el vacío y bastantes jóvenes terminan cayendo en las "arenas movedizas" del alcohol y la droga, o en los círculos de grupos extremistas.

Buena parte de los jóvenes alemanes, sobre todo en el Este, no ha conocido nunca personalmente la buena nueva de Jesucristo. Incluso en las zonas tradicionalmente católicas, la enseñanza de la religión y la catequesis no siempre consiguen establecer entre los jóvenes vínculos duraderos con la comunidad eclesial. En efecto, es preocupante para todos nosotros que, a pesar de que la enseñanza de la religión se ha realizado desde hace mucho tiempo, el conocimiento religioso es escaso y muchas personas ignoran cosas a menudo simples y elementales.

Tal vez, por una parte, debería darse a los no creyentes una especie de pre-catequesis de acceso, que sobre todo abra a la fe - y este es también el contenido de muchos esfuerzos catequísticos - ; por otra, es preciso también tener siempre de nuevo la valentía de transmitir el misterio mismo en su belleza y en su grandeza, y de hacer posible el impulso a contemplarlo, a aprender a amarlo y luego a reconocerlo efectivamente.

En Italia ya se han vendido medio millón de ejemplares. Se vende en los quioscos y entonces suscita la curiosidad de la gente: Creo que deberíamos tener la valentía de sostener también nosotros esta curiosidad y tratar de que estos libros, que representan el contenido del misterio, entren precisamente en la catequesis, de forma que, aumentando el conocimiento de nuestra fe, aumente también la alegría que de ella brota.

Hay otros dos aspectos que me preocupan mucho. Uno es la pastoral vocacional. Creo que el rezo de las Vísperas en la iglesia de San Pantaleón nos dio también la valentía de ayudar a los jóvenes y de hacerlo del modo adecuado, para que pueda llegarles la llamada del Señor y puedan preguntarse: El otro aspecto que me preocupa mucho es la pastoral familiar.

He querido afrontar precisamente estos tres aspectos: En el mundo juvenil desempeñan un papel importante las asociaciones y los movimientos, que sin duda alguna son una riqueza. Creo que precisamente este es otro aspecto importante: Las Iglesias locales y los movimientos no son opuestos entre sí, sino que constituyen la estructura viva de la Iglesia.

En esta oportunidad he querido recoger con vosotros, ciertamente de modo breve y no exhaustivo, el mensaje que ha dejado la gran peregrinación de jóvenes. Me parece que ellos, al final de esta experiencia, podrían decirnos en síntesis: Ayudadnos ahora a ser sus discípulos y testigos". Es una petición exigente, pero sumamente consoladora para el corazón de un pastor. Os dejo mi aliento afectuoso, que es al mismo tiempo una ferviente petición fraterna de caminar y actuar unidos, en concordia, sobre el fundamento de una comunión que tiene en la Eucaristía su cumbre y su fuente inagotable.

Os encomiendo a todos a María santísima, Madre de Cristo y de la Iglesia, a la vez que os imparto de corazón a cada uno de vosotros y a vuestras comunidades una especial bendición apostólica.

Die gemeinsam verbrachten Tage haben vielen jungen Leuten aus aller Welt ermöglicht, Deutschland besser kennenzulernen: Wir wissen alle um das Böse, das im Jahrhundert von unserem Vaterland ausgegangen ist, und bekennen es mit Scham und Trauer.

Nun können die jungen Menschen aus aller Welt bereichert durch die Kontakte und durch die Erfahrung des Dialogs und der Geschwisterlichkeit, die sie in verschiedenen Gegenden unseres Vaterlandes gemacht haben, wieder in ihre Heimat zurückkehren. Die Jugendlichen aller Kontinente und Kulturen haben, indem sie sich voller Glauben um ihre Hirten und um den Nachfolger Petri scharten, eine junge Kirche sichtbar gemacht, die mit Phantasie und Mut das Gesicht einer gerechteren und solidarischeren Menschheit entwerfen will.

Nun reisen sie wieder zurück in ihre Regionen und Städte, um das Licht, die Schönheit und die Kraft des Evangeliums zu bezeugen, die sie hier erfahren haben. Es ist mir vor meiner Abreise ein Bedürfnis, all denen zu danken, die diesen zahlreichen jugendlichen Pilgern ihre Herzen und ihre Häuser geöffnet haben. Ich danke denen, die die Meditations- und Gebetstreffen betreut und die liturgischen Feiern gestaltet haben, in denen uns aussagekräftige Beispiele der freudigen Vitalität des Glaubens dargeboten wurden, die die Jugendlichen unserer Zeit beseelt.

Möge das Evangelium von allen Jüngern Christi unverkürzt aufgenommen sowie mit aller Kraft bezeugt werden und sich so als ein Ferment echter Erneuerung der gesamten Gesellschaft in Deutschland erweisen, auch dank des Dialogs mit den verschiedenen christlichen Gemeinschaften und den Anhängern anderer Religionen! Im besonderen danke ich Ihnen, Herr Bundespräsident, für Ihre Geste der Aufmerksamkeit, mich zu Beginn meines Besuches persönlich zu empfangen und auch noch an dieser Abschiedszeremonie teilzunehmen.

Das Herz erfüllt von den Erlebnissen und Erinnerungen dieser Tage, trete ich die Rückreise nach Rom an und rufe auf alle die Fülle des göttlichen Segens herab für eine Zukunft sorgenfreien Wohlstands in Frieden und Eintracht.

Ringrazio quanti si sono fattivamente adoperati perché ogni fase e momento di questo straordinario incontro si svolgesse con ordine e serenità. I giorni trascorsi insieme hanno permesso a tanti ragazzi e ragazze provenienti dal mondo intero di conoscere meglio la Germania.

Noi tutti siamo consapevoli del male derivato dalla nostra patria nel Novecento, e lo riconosciamo con vergogna e dolore. Ora ripartono per le loro contrade e città per testimoniare la luce, la bellezza, il vigore del Vangelo, di cui hanno qui fatto esperienza.

Prima di ripartire sento il bisogno di dire grazie a quanti hanno aperto il cuore e le case a questi innumerevoli giovani pellegrini. Ringrazio le Autorità governative, i Responsabili politici e le diverse Amministrazioni civili e militari, come pure i servizi di sicurezza e le molteplici Organizzazioni di volontariato che con grande dedizione hanno lavorato per la preparazione e per il proficuo svolgimento di ogni iniziativa e manifestazione di questa Giornata Mondiale.

Ringrazio coloro che hanno curato gli incontri di riflessione e di preghiera, nonché le celebrazioni liturgiche, nelle quali ci sono stati offerti eloquenti esempi della vitalità gioiosa della fede che anima i giovani del nostro tempo. Il mio deferente e grato saluto va, infine, alle Autorità politiche, civili, diplomatiche che hanno voluto essere presenti a questo commiato. In particolare, ringrazio Lei, Signor Presidente, per l'attenzione che mi ha riservato, accogliendomi personalmente all'inizio di questa mia visita e partecipando ora alla cerimonia di congedo.

In Lei ringrazio i membri del Governo e l'intero Popolo tedesco, una vasta rappresentanza del quale durante queste intense ore di comunione mi ha mostrato grande affetto. At the conclusion of this, my first Visit to Germany as the Bishop of Rome and the Successor of Peter, I must express once again my heartfelt gratitude for the welcome given to me, to my collaborators and especially to the many young people who came to Cologne from every continent for this World Youth Day.

I have taken up this legacy with awe and also with joy, and I give thanks to God for giving me the opportunity to experience in the company of so many young people this further step along their spiritual pilgrimage from continent to continent, following the Cross of Christ.

I am grateful to all those who have so effectively ensured that every phase of this extraordinary gathering could take place in an orderly and serene fashion. These days spent together have given many young men and women from the whole world the opportunity to become better acquainted with Germany. We are all well aware of the evil that emerged from our Homeland during the 20th century, and we acknowledge it with shame and suffering.

During these days, thanks be to God, it has become quite evident that there was and is another Germany, a Land of singular human, cultural and spiritual resources. I hope and pray that these resources, thanks, not least, to the events of recent days, may once more spread throughout the world! Now young people from all over the world can return home enriched by their contacts and their experiences of dialogue and fellowship in the different regions of our Homeland.

I am certain that their stay, marked by their youthful enthusiasm, will remain as a pleasant memory with the people who have offered them such generous hospitality, and that it will also be a sign of hope for Germany. Indeed, one can say that during these days Germany has been the centre of the Catholic world.

Young people from every continent and culture, gathered in faith around their Pastors and the Successor of Peter, have shown us a young Church, one that seeks with imagination and courage to shape the face of a more just and generous humanity.

Following the example of the Magi, these young men and women set out to encounter Christ, in accordance with the theme of this World Youth Day. Now they are returning to their own regions and cities to testify to the light, the beauty and the power of the Gospel which they have experienced anew. Before leaving, I must also express thanks to all who have opened their hearts and their homes to the countless young pilgrims. I am grateful to the Government Authorities, to the political leaders and the various civil and military departments, as well as the security services and the many volunteer organizations which have put so much effort into the preparation and realization of each of the initiatives and events of this World Youth Day.

A special word of thanks goes to all who planned the moments of prayer and reflection, as well as the liturgical celebrations, eloquent examples of the joyful vitality of the faith that animates the younger generation in our time. I would also like to express my gratitude to the leaders of other Churches and Ecclesial Communities, and to the representatives of other religions who wished to be present at this important meeting.

I express my hope that we can strengthen our common commitment to train the younger generation in the human and spiritual values which are indispensable for building a future of true freedom and peace. My deep gratitude goes to Cardinal Joachim Meisner, Archbishop of Cologne, the Diocese that hosted this international meeting, to the Bishops of Germany, led by the President of the Bishops' Conference, Cardinal Karl Lehmann, to the priests, to men and women religious, and to the parish communities, lay associations and movements who have devoted such energy to helping the young people present to reap the spiritual fruits of their stay.

I offer a special word of thanks to the young people from Germany, who in a variety of ways have helped to welcome other young people and to share with them moments of faith that have been truly memorable. I hope that this event will remain impressed on the life of Germany's Catholics and will be an incentive for a renewed spiritual and apostolic outreach!

May the Gospel be received in its integrity and witnessed with profound conviction by all Christ's disciples, so that it becomes a source of authentic renewal for all of German society, thanks also to dialogue with the different Christian communities and the followers of other religions. Finally, my respectful and cordial greetings go to the political, civil and diplomatic Authorities present at this Departure Ceremony.

In particular, I thank you, Mr President, for your courtesy in desiring to welcome me in person at the beginning of my Visit and for having desired to be present once again at my Farewell Ceremony. Thank you with all my heart! Through you, I thank the Government Members and the entire German People, whose numerous representatives have shown me such liking in these intense hours of communion.

Filled with the emotions and memories of these days, I now return to Rome. Upon all of you I invoke God's abundant Blessings for a future of serene prosperity, harmony and peace. Au terme de ma première visite en terre allemande comme Evêque de Rome et Successeur de Pierre, je ressens encore une fois le désir d'exprimer ma vive reconnaissance pour l'accueil qui m'a été réservé, ainsi qu'à mes collaborateurs et aux nombreux jeunes venus à Cologne de tous les continents, à l'occasion de la Journée mondiale de la Jeunesse.

Avec crainte, mais également avec joie, j'ai recueilli cet héritage et je remercie Dieu qui m'a permis de vivre avec de nombreux jeunes cette nouvelle étape de leur pèlerinage spirituel de continent en continent, en suivant la Croix du Christ.

Je remercie toutes les personnes qui se sont engagées avec efficacité, pour que toutes les étapes et tous les moments de cette rencontre extraordinaire se déroulent de manière ordonnée et avec sérénité. Les journées que nous avons passées ensemble ont permis à de nombreux jeunes, garçons et filles provenant du monde entier, de mieux connaître l'Allemagne.

Nous sommes tous conscients du mal venu de notre patrie au vingtième siècle, et nous le reconnaissons avec honte et douleur. Mais en ces jours, grâce à Dieu, on a pu découvrir amplement qu'existait et existe aussi l'autre Allemagne - un pays aux ressources humaines, culturelles et spirituelles singulières.

Je souhaite que ces ressources, grâce aussi à l'événement de ces jours, se répandent de nouveau dans le monde! Maintenant les jeunes du monde entier peuvent repartir dans leurs pays, enrichis par les contacts et par l'expérience de dialogue et de fraternité qu'ils ont eus dans diverses régions de notre Patrie. Tempo un anno e il poveretto resterà solo. Il destino di tutti gli italici messia.

Un briciolo di pena, a me , la fa. Eran peggio i fascisti di mussolini, sono assai peggio i berlusconiani di berlusconi. Quando vedo coppie insieme da anni, magari di vecchietti, che sono ancora innamorati, mi commuovo, e penso che prima o poi capiterà anche a me. Ma finora, arrivati all'effetto njanja, ho preferito levare le tende. L'effetto njanja è naturalmente quello che descrive perfettamente la vecchia balia njanja alla mamma di tatjana nell'Evgenij Onegin: I beg your pardon, mio nonno era maestro elementare in quel di Aulla statua Craxi.

Cmq troia con la i ce lo sapevo, claro No, non mi servono ex longobardi, ci vuole un veneto doc: A me dispiace che per le donne il lavoro sia occasione di umiliazione, anche quando è un lavoro serio, quando pensi di mettere a frutto competenze che ti è costato fatica acquisire e invece a quarant'anni di dicono che sei vecchia. Ci fosse più lavoro serio per le donne, ci fossero più asili nido, più possibilità di conciliare lavoro e famiglia A me non interessano le prostitute, neanche quelle di alto bordo, sono sempre esistite anche loro, dalla Pompadour alla Dama delle Camelie, ognuno nella vita si regola come crede, vorrei parità di diritti sul lavoro per le donne.

Tutti i blog, dopo i messaggi, tendono alla chat. Ma tanto, con la nuova legge, il problema verrà risolto alla base. Io invio un messaggio e quello compare dopo ore se va bene. Addio blog, e al vivace Zucconi toccherà tornare a occuparsi di Delpiedino Un cordiale saluto a tutti. In effetti questo blog sta diventando una chat. Non sarebbe male la proposta fatta da qualcuno di limitare il numero di post per utente.

Troia è semplicemente la femmina del maiale non che scrofa sia molto più complimentoso. Non solo ce lo mangiamo con soddisfazione, povero animale, ma lo riempiamo pure di insulti. Con tutto che è uno di quelli che più ci somiglia.

Mia figlia, due anni e mezzo, quando chiama "Ulle-l" Computer non ci sono santi. Devo smettere tutto e mettermi a disegnare con lei farfalle col Paint. Di Camilleri assolutamente da non perdere "Il re di Girgenti", se già non letto. E poi per le vacanze io consiglio sempre quel vecchio pazzo di Potocki, citato proprio da Camilleri in "Tocco d'Artista".

Luciaesse Pensa che, qualche tempo fa da Crosetti, a un troll che faceva il "duro", quella fabula gliel'ho postata in prosa e in lingua originale. Ancora si starà chiedendo perchè lo chiamavo "Vulpicula", e non voglio nemmeno sapere dove metteva l'accento Ora devo lasciare il pc ai figli che vogliono giocare on line.

Da imparare a memoria e cantare a squarciagola!! Sb è scaricato anche dal suo amico sarkozy, che, per la presidenza del parlamento europeo, appoggia il candidato polacco Mi permetto di rilanciare questo splendido e in topic pezzo di gramellini, dal sito della Stampa.

Ho già cercato di farlo senza successo, mi scuso se dovesse risultare doppio. Voglio una villa maleducata - con la piscina piena di gin - voglio una bionda super truccata - con cui giocare insieme a nascondin - voglio una villa che non è mai tardi - per far scoppiare in spiaggia due petardi - voglio una villa con le veline vestite da camerieri sardi.

E poi ci troveremo io Alfano e Ghedin - a cercar foto sconce sotto i cuscin - ma forse non le troveremo mai - e allora amici cari saranno guai - mia moglie furibonda - la Cia che mi sfonda - e tutto il mondo a farsi sempre i fatti miei, eh. E poi ci sposteremo a palazzo Grazioli - per mangiar con le amiche pizza e fagioli - ma non la digeriranno mai - vorranno un diamante o una fiction in Rai.

Ognuna col suo book - ognuna col procuratore - ognuna avrà un registratore per farsi i fatti miei, eh. A me fa venire in mente la favola di Fedro, quella della volpe e l'uva. Comunque rispetto le opinioni di tutti, anche quelle dei pinguini. Luciaesse Mi fa piacere leggere queste cose, mi fa sentire meno solo. Anche su questi schermi, hai un'idea di quante "battute" ho dovuto sopportare, a cominciare dal noto troll e dai suoi degni compari crosettiani?

Ogni volta che ho detto "buongiorno" a qualcuna è ricominciato il coro. Mi fa piacere sapere che esistono altre coppie come noi, e forse meglio di noi perchè stanno insieme da più tempo noi festeggiamo i cinque anni di matrimonio in questi giorni.

Non ho capito il paragone coi pinguini. I pinguini sono animali e sono schiavi dei loro istinti. Noi siamo persone e possiamo fare delle scelte. Per le schiave, come dicevo stamattina, il discorso nemmeno si pone.

Il basso impero è ormai completo. E direi che basta giustificare i nostri compatrioti perché non sanno, perché le televisioni sono in mano al delinquente etc. Ci sono dei livelli di decenza minima che il delinquente ha superato da molto ma molto tempo con sommo gaudio e plauso da parte degli italiani. Mi è venuta voglia di scrivergli: L'Italia che tu conosci dai libri dalle opere non ha nulla a che vedere con l'italia degli attuali italiani.

Un popolo preda di egoismo e paura che è ben rappresentanto dai nostri attuali governanti. Come al solito, per il fine settimana vado in campagna in compagnia della compagna, della rana che gracida in Spagna Se passate, entrate, vi sedete davanti al focolare, ci saranno pane cacio olive e vino anche per voi.

Poi racconterete cosa sta succedendo nel mondo. Le prostitute che stanno per strada sono lavoratrici del sesso. Quelle che si vendono privatamente e poi pubblicamente si vantano di aver fatto carriera con la loro intelligenza,e magari stigmatizzano la prostituzione,sono troie.

In questi ultimi 20 anni mio marito ha perso molti capelli, ma non la sua dolcezza. Certo questa discussione di oggi mette in imbarazzo la morale di Santa ma quando mai? D'altronde quasi qualsiasi cosa dicono quei "pazzi" è da considerarsi dannoso, e le poche cose giuste che dicono lapalissiane. In realtà il fortunato sono io, e per la proprietà transitiva anche il tuo dolce metà.

Non siamo santi, abbiamo solo trovato donne che ci hanno portato a fare certe scelte, e per questo dobbiamo ringraziarle a vita. Somiglianza per somiglianza, tuttavia, spero per te che il mio gemello sia un poco più carino.

Il pinguino imperatore cfr. La marcia dei pinguini, cult dei teocon di ogni latitudine è monogamo, ma solo per una stagione. Finito di allevare il cucciolo, la coppia si separa e non si conosce più; l'anno dopo lui starà con un'altra e lei con un altro Poi mi sembra difficile andare da un qualche animale che pratica l'omosessualità e chiedergli se "ama" l'altro Direttore, finalmente ci siamo. Pare che ci sia un bel po' di cocaina coinvolta nelle feste di papi.

La polvere bianca riuscira' laddove corruzione, abuso di ufficio, connessioni mafiose e quanto altro hanno fallito: Checche' se ne dica l'Italia e' un paese di bigotti, ruba, vai con le donne, corrompi, e vabbe' si puo' anche fare. Ma la droga, beh la droga proprio no, e' cosa da extracomunitari criminali venuti a rovinare la bella gioventu' e a quanto pare anche una buona fetta della terza eta' italiana.

A dire il vero, da medico, un sospetto mi era gia' venuto, troppi ne ho visti di cocanoimani al pronto soccorso con l'infarto. Certo, papi magari avra' anche altri fattori di rischio ed il Viagra notoriamente aiuta, ma io credo che queste famose registrazioni ed i video delle call girls abbiano poco a che fare con il sesso e molto con papi sorpreso a sniffare.

Tua moglie ed io siamo donne molto fortunate. Lo so, sto interrompendo una conversazione animata, ma mi piacerebbe che voi leggeste questa lettera, se non l'avete già fatto: Cardinale, viviamo nella stessa città e apparteniamo alla stessa Chiesa: A Genova si dice che lei è poco presente alla vita della diocesi e probabilmente a Roma diranno lo stesso in senso inverso.

E' il destino dei commessi viaggiatori e dei cardinali a percentuale. Ho letto la sua prolusione alla 59a assemblea generale della Cei maggio e anche la sua conferenza stampa del 29 maggio Mi ha colpito la delicatezza, quasi il fastidio con cui ha trattato - o meglio non ha trattato - la questione morale o immorale?

Lei e il segretario della Cei avete stemperato le parole fino a diluirle in brodino bevibile anche dalle novizie di un convento. Eppure le accuse sono gravi e le fonti certe: Le interviste pubblicate da un solo sic! Eppure si fa vanto della morale cattolica: In una tv compiacente ha trasformato in suo privato in un affaire pubblico per utilizzarlo a scopi elettorali, senza alcun ritegno etico e istituzionale.

Il vostro atteggiamento è recidivo perché avete usato lo stesso innocuo linguaggio con i respingimenti degli immigrati in violazione di tutti i dettami del diritto e dell'Etica e della Dottrina sociale della Chiesa cattolica, con cui il governo è solito fare i gargarismi a vostro compiacimento e per vostra presa in giro.

Il popolo credente e diversamente credente si divide in due categorie: I primi non capiscono perché non avete lesinato bacchettate all'integerrimo e cattolico praticante, Prof. Romano Prodi, mentre assolvete ogni immoralità di Berlusconi. Questa espressione vuota vi permette di non nominare individualmente alcuno e di salvare la capra della morale generica cioè l'immoralità e i cavoli degli interessi cospicui in cui siete coinvolti: E' forse un avvertimento che se non arrivano i finanziamenti, voi siete già pronti a scaricare il governo e l'attuale maggioranza che sta in piedi in forza del voto dei cattolici atei?

Molti cominciano a lasciare la Chiesa e a devolvere l'8xmille ad altre confessioni religiose: I cattolici rassegnati stanno ancora peggio perché concludono che se i vescovi non condannano Berlusconi e il berlusconismo, significa che non è grave e passano sopra all'accusa di pedofilia, stili di vita sessuale con harem incorporato, metodo di governo fondato sulla falsità, sulla bugia e sull'odio dell'avversario pur di vincere a tutti i costi. Agli occhi della nostra gente voi, vescovi taciturni, siete corresponsabili e complici, sia che tacciate sia che, ancora più grave, tentiate di sminuire la portata delle responsabilità personali.

Il popolo ha codificato questo reato con il detto: Perché parate il sacco a Berlusconi e alla sua sconcia maggioranza? Perché non dite una parola sul conflitto d'interessi che sta schiacciando la legalità e i fondamentali etici del nostro Paese? Perché continuate a fornicare con un uomo immorale che predica i valori cattolici della famiglia e poi divorzia, si risposa, divorzia ancora e si circonda di minorenni per sollazzare la sua senile svirilità? Perché non dite che con uomini simili non avete nulla da spartire come credenti, come pastori e come garanti della morale cattolica?

Perché non lo avete sconfessato quando ha respinto gli immigrati, consegnandoli a morte certa? Non è lo stesso uomo che ha fatto un decreto per salvare ad ogni costo la vita vegetale di Eluana Englaro?

La vita dei neri vale meno di quella di una bianca? Fino a questo punto siete stati contaminati dall'eresia della Lega e del berlusconismo? Perché non dite che i cattolici che lo sostengono in qualsiasi modo, sono corresponsabili e complici dei suoi delitti che anche l'etica naturale condanna? Voi onorate un vitello d'oro. Io e, mi creda, molti altri credenti pensiamo che lei e i vescovi avete perduto la vostra autorità e avete rinnegato il vostro magistero perché agite per interesse e non per verità.

Per opportunismo, non per vangelo. La promessa prevede il vostro silenzio che - è il caso di dirlo - è un silenzio d'oro? Quando il vostro silenzio non regge l'evidenza dell'ignominia dei fatti, voi, da esperti, pesate le parole e parlate a suocera perché nuora intenda, ma senza disturbarla troppo: Cardinale, ricorda il conte zio dei Promessi Sposi? Lei sa cosa segue: A voler trovarne il fondo, o non se ne viene a capo, o vengon fuori cent'altri imbrogli.

Sopire,troncare, padre molto reverendo: Manzoni, Promessi Sposi, cap. La situazione è stata descritta in modo feroce e offensivo per voi dall'ex presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, che voi non avete smentito: Ma tra un devoto monogamo [leggi: Prodi] che contesta certe sue direttive e uno sciupa femmine che invece dà una mano concreta, la Chiesa dice bravo allo sciupa femmine.

Mi permetta di richiamare alla sua memoria, un passo di un Padre della Chiesa, l'integerrimo sant'Ilario di Poitier, che già nel sec.

IV metteva in guardia dalle lusinghe e dai regali dell'imperatore Costanzo, il Berlusconi cesarista di turno: Cardinale, in nome di quel Dio che lei dice di rappresentare, ci dia un saggio di profezia, un sussurro di vangelo, un lampo estivo di coerenza di fede e di credibilità. Dicono le cronache che il sultano abbia gongolato di fronte alla sua reazione perché temeva peggio e, se lo dice lui che è un esperto, possiamo credergli.

Cardinale, possiamo sperare ancora che i vescovi esercitino il servizio della loro autorità con autorevolezza, senza alchimie a copertura dei ricchi potenti e a danno della limpidezza delle verità come insegna Giovanni Battista che all'Erode di turno grida senza paura per la sua stessa vita: Gli etologi ci confermano che moltissime razze di animali praticano abitualmente l'omosessualità, quindi pensare che la sessualità sia necessariamente finalizzata alla procreazione e che l'omosessuale sia un "baro" dovrebbe essere un errore dal punto di vista della c.

Quanto alla zoccolaggine delle femmine e al puttanismo dei maschi, in natura vi sono infiniti casi; in realtà, di coppie fedeli e innamorate io conosco solo i pappagalli ed alcune specie di oche. Tengo a precisare che la mia è una teoria personale, sviluppata stando in mezzo alla gente; niente di più facile che sia una cag.

Detto in maniera nuda e cruda, ci innamoriamo perchè vogliamo scopare, e vogliamo scopare perchè l'istinto di procreazione è iscritto nei nostri geni. Anche gli omosessuali e le lesbiche hanno voglia di scopare, solo che "barano" con i loro geni, facendolo con chi non da atto alla procreazione. L'essere umano riesce ad andare non molto ma vi riesce contro natura.

E non mi azzarderei mai a stigmatizzare il comportomento degli omosessuali solo perchè "contro natura", ognuno è libero di fare tutte le cose che vuole con un altro adulto consenziente.

Mi sforzo di essere serio! E quando lo faccio lo sforzo cito il Vangelo. E prosegue e qui veniamo a noi, il linguaggio é mio non solo chi fa le corna a sua moglie o a suo marito commette adulterio ma chiunque sposato-a, guarda un uomo o una donna desiderandola in cuor suo, é adultero-a! A parte la religione, parole ineccepibili dal punto di vista morale, o sbaglio di nuovo? Più difficile ragionare bene, mentre di benpensanti non si sente la mancanza.

La discussione quassotto è l'esempio tipico di comportamento del gregge: Il mio discorso è ovviamente generico e, sempre che abbia un senso, è comunque al tempo stesso limitato. Tu, come tutti o la maggior parte di noi, ami circondarti di persone con le quali sei in sintonia. Ed è per questo, secondo, me che molte ragazze ragazzi, anche in maniera diversa sono affascinate dal denaro e - più ancora - dal potere.

Pier, certo che sono ottimista!! Poi ho scoperto che c'erano altre persone con questi valori, e quindi valeva la pena di vivere in questo mondo. Ho anche scoperto che molte delle persone il cui unico valore è "farsi furbi", se presi da soli, hanno anche loro un lato umano, magari anche se conculcato e nascosto. Neanche questi sono unici e assoluti, ma a volte sono dominanti: Io per esempio NON sono un puttaniere. Da quando ho conosciuto mia moglie, non ci ho mai più provato con nessuna e parliamo di quasi 15 anni fa.

E dire che ne ho conosciute, di donne stupende. E in qualche rarissimo caso, mi è toccato perfino di far finta di non capire qualche velata propostina Basta sapere quello che si vuole.

Allora se ho capito bene: Proviamo e sperimentiamo nel conoscere persone nuove ma ricadiamo sempre e comunque a dialogare con chi è in sintonia con noi e non intendo sintonia politica o religiosa Buona giornata a tutti. Lo so che ti adonterai e mi darai subito del bigotto oscurantista, e ti capisco; l'accettazione della complessità del mondo e la non linarità di sistemi fisici semplici figurati quelli che comprendono miliardi di cellule complesse come i neuroni, moltiplicate per le interconnessioni dendritiche e assoniche, moltiplicate per sei miliardi, moltiplicati per l'esperienza degli uomini vissuti finora Accetto tutti i tuoi insulti e sono disposto a rimandare in altra sede la discussione, perchè se si ricomincia a parlare di epistemologia come all'epoca dei goldoni il grande padre zuccone ci banna tutti Ti dico solo che moltissimi amici miei omosessuali femmine e maschi hanno una vita sessuale, affettiva e sociale complessissima pur non essendo questa finalizzata alla sopravvivenza del loro DNA Percentuali di zoccolagine,derivati biologici, milionate di spermatozoi che guidano le persone Ognuno sceglie quello che vuole essere, come vuole vivere.

Il resto mi sembrano scuse. Oltre che doniamo milioni di spermatozoi dobbiamo spesso anche pagare! Come afferma Richard Dawkins in "Il gene egoista" libro capolavoro a dir poco! Le donne cercano di pareggiare i conti, andando a "vendere" il proprio ovulo al miglior offerente. Chiaramente vi sono tutta una serie di adattamenti evolutivi nel mondo animale, che cambiano i rapporti di sfruttamento reciproco fra i sessi, a volte equilibrandoli, altre volte meno.

Il discorso sull'uomo è molto più semplice: Alcune donne lo sanno e sfruttano questo istinto maschile per il proprio tornaconto personale. I sentimenti, l'amore, la passione sono tutti derivati biologici dell'atto sessuale. Scusa Fracappio, era una battuta. È chiaro a tutti perché hai quel nickname: Credo che fracappio la sera accendi una candellina perché il suo pisellino non solo gli "venga duro" durante la notte ma che gli rimanga anche tutto il giorno!

Siur Diretur, una cosa é certa almeno secondo il vangelo, che le zoccole non specifica se in carriera o meno e i ladri anche qui non specifica se in parlamento o fuori entreranno prima dei preti pedofili o non nel regno dei celi. Deduco che il posticino per noi della quarta categoria sia assicurato! Anche tu dici una preghierina anti- pisello duro, prima di accoccarti, o ti affidi semplicemente ad un pizzico di bromuro nel caffellatte?

Se l'argomento ti interessa, leggilo. Ci sono libri grossi come mattoni che si leggono in un brevissimo lasso di tempo,altri sottili che ci vogliono anni per finirli.. Un giorno, il presidente del Consiglio italiano invita il capo di Stato francese -senza la moglie Bernadette- in una delle sue ville.

Nel mostrargli la stanza da bagno, Berlusconi commenta: Risposta di Silvio Berlusconi, che con la mano indica: Eric Mandonnet, L'Express, E che Berluska dica il vero o il falso, sempre Berluska è. Eppure in giro circola questa voce, almeno fra i maschi. Intendevo dire che è talmente brutto che se lo incontri al buio fai i vermi in napoletano: Si, sono lètto pur'io a Camillero, ma mo' è un perjódo ca sto a lègg di meno cu stokàzz di bloggo che staco qui di prim'ora.

Mo vaco a strafocare e poi a cocco 'n'orètt. Fatt'assènd di tand'in tand. A proposito di mignotte. Vi ricordate di Sottile portavoce di Fini quando era ministro degli esteri? Bene, è stato condannato ad 8 mesi di reclusione per aver scarrozzato con l'auto di servizio la Gregoraci l'andava a trovare al ministero.

Quante di costoro sono sate sorprese e avviate ai servizi sociali nei pressi di Palazzo Grazioli? Alla lega, dice matteosalvini, non interessa chi entra ed esce da palazzo grazioli o da villa certosa, basta che non salti il federalismo e lascino lavorare maroni e zaia Lo sai cosa sta scritto?

Meglio che si leghi una pietra Un dubbio etico ce l'ho anche io. E poi Sircana che fotografato mentre adescava era l'utente finale? Insomma , dove era la morale? Neanche l'opposizione di destra di allora, ne' l'Avvenire si ersero a paladini della morale. Ora invece esce un bigottismo morale da fare a casa degli altri da parte dei sinistri!!! E se uno di destra si candidasse come Che pena la politica! Colino parto a fine luglio, ma sai com'è i libri a gratisse della biblioteca bisogna prenotarli con anticipo.

Camilleri lo AMO scrivesse pure il best seller del secolo! Safran foer letto tutto, il pulp nn mi piace granchè. Mi informo sugli altri titoli consigliati.

Cortazar, non distinguo case editrici o best seller, Camilleri lo amo appunto, la Bartlett ho cominciato a leggerla e l'ho trovata gradevole, non avendo altro per le mani l'ho letta quasi tutta. Ma provo a leggere qualsiasi cosa senza farmi troppi film, quindi se vorrai consigliarmi per quelli che tu ritieni capolavori ben venga!

No, ho sempre preferito guidare su strade larghe e ben asfaltate Beh, il refettorio mi aspetta. Per frutta oggi i siconi del Fico Fiorone. Fra' Imene da Thiene. La misteriosa morte della compagna Guan Visto per Shangai Quando il rosso è nero Ratti rossi Buona lettura e sappimi dire, ciao! Ci sono battone di classe e altre declassate. Donne che si vendono per un piatto di lenticchie e altre che pur di arrivare in alto vendono cara la propria pelle e non importa chi hanno davanti, l'importante è arrivare.

Arrivare a fare un calendario o ad avere qualche particina in una fiction, meglio ancora se si riesce ad occupare qualche scranno in parlamento e intraprendere la carriera politica.

Ma nel momento in cui un paese è allo sbando come si deve sentire un comune cittadino a essere rappresentato da gente abituata a vendersi che non capisce un tubo dei problemi reali del paese? Inoltre mi chiedo quanto siano costate alla collettività le pilotine dei carabinieri per portare sull'isola una sporta di carne speciale per un laeder che non avendo denti ha bisogno di mercanzia prelibata?

Quanto costano alla collettività gli aerei di stato ,i gioeilli le feste in pompa magna come se fossero incontri istituzionali con tanto di mezzi statali? E' inutile gridare al complotto. E' fuorviante prendersela con la magistratura con i giornali poco consenzienti, con chi è stanco di questo ciarpame e vuole chiarezza.

L'Italia non ha bisogno di simili masnadieri, perchè le famiglie boccheggiano e lo stipendio ormai è stato ridotto all'osso. Non è questo il modo di lavorare e affrontare i problemi reali degli italiani. Inoltre si finisca davvero di gridare al lupo al lupo accusando Murdoch la stampa straniera bollandola come collusa. La smetta Ghedini di dire che se li premier volesse avrebbe a sua disposizione un Harem gratis di donne perchè intanto quelle che hanno animato la sua residenza sono costate fior di quattrini sottratte ai pubblici cittadini.

Una proposta mi piacerebbe farla al cavaliere. Invece di mercanzia speciale perchè nella sua villa non ospita i senza tetto e i poveri disgraziati che non possono pagarsi le bollette e fare le spesa? Ma poi non aveva detto che avrebbe messo a disposizione la sua villa a favore della gente d'Abruzzo che occupa le tendopoli? Forza cavaliere per una volta soltanto mantenga le sue promesse, perchè fino ad oggi il suo tempo è stato impiegato a perseguitare la gente per bene, chi fa il proprio lavoro ed è fermamente convinto della necessità d'informare.

Informare è un atto di fede, una necessità essenziale un dovere morale che ogni essere umano deve fare proprio, in quanto la libertà di pensiero e parola non ha prezzo. Ma questa è già una storia diversa Ciao, riposati e ricorda San Filippo Neri: Oltre, naturalmente, l'opera omnia di Fred Vargas. Ma qui si stanno gia muovendo accuse pesantissime prima ancora di verificare l'attendibilità delle dichiarazioni di una signora, che al momento per quanto mi riguarda potrebbe aver inventato tutto.

La campagna di repubblica è vergognosa. Zucconi lei da gia per scontate troppe cose. Maronna come siete smielati oggi! Cmq rapido passaggio visto che ci siete tutti tutti: Grazie dei consigli, astenersi perditempo. La zoccola Miriam che tu citi quindi Recenti studi genetici hanno dimostrato che tutti gli americani discendono da Adamo. Gli altri da Eva la zoccola con la collaborazione del serpente e dello Spirito Santo.

Poverino, ma lo avete visto? Con quella faccia neanche l'ultima donna della terra gliela darebbe aggratis Dalle zoccole siamo passati all' Amore l'amore con la "F" maiuscola Ma siete incontentabili maschi e femmine, etero ed omo, ricchi e poveri , cribbio! Vi prego, consentitemi di indignarmi almeno per cinque minuti. Non parlatemi di confessione.

E poi smentisco di averlo detto. Quel prete è sicuramente comunista. Ho una visione da giorni. Sto sognando che la signora Miriam Raffaella Bartolini è la Madonna e che con il calcagno schiaccia la testa al serpente! Indovinello per i bambini del catechismo: Per restare in tema.

Leggo adesso che madre chiesa custode premurosa di morale religiosa ha rotto il silenzio di cui pure è custode, per dire alla pecorella smarrita: E i chiarimenti sotto il segreto della confessione no? Wow, oggi si vola alto! Quando si parla di mignotte, l'auditel s'impenna fracappio lo chiama in un altro modo!

Alessia mi è molto piaciuto il tuo post delle 8: E comunque siamo tutti d'accordo che fra i due tipi di prostituzione c'è un abisso. Le ragazze che lo fanno per strada sono delle schiave, magari strappate con la forza dal loro Paese e costrette a prostituirsi e a loro va tutta la mia comprensione. Le altre sono delle furbe che cercano di arraffare più che possono finchè sono giovani e belle e sistemarsi per il resto della vita, spesso con la complicità delle madri.

Comunque, nulla di nuovo sotto il sole. Buon giorno Una considerazione laterale al suo pensiero. A volte comprare è più miserabile del vendersi. Poi il discorso tra regole e morale diventa un enorme cantiere filosofico. La frase col "felice e contento" l'ho copincollata da un post precedente.

Non date troppo peso agli editoriali di Avvenire. A differenza dai nani e ballerine della corte di Arcore, i vescovi non sono stupidi, e sanno bene che ci sarà prima o poi anche un "dopo-berlusca" al quale devono prepararsi.

Il loro appoggio al cav. Tanto meno dopo l'ultima uscita gelminiana, che significa una altro fracco di soldi che prende la strada del Vaticano. Gli editoriali di Avvenire servono solo a manetere una facciata di pulizia che potrebbe tornare utile quando berlusca sarà finito col sedere per terra, e tutti faranno a gara per seppellirlo politicamente parlando, sia chiaro. Il puzzo sta arrivando sotto il naso di lor Eminenze!

Le nonne ci hanno "fidanzati" che eravamo intorno ai tre anni. Non ci siamo più visti per vent'anni. Poi ci siamo sposati. Dopo trent'anni e tre figli siamo ancora felicemente insieme. Sono quei "motivi più o meno nobili" che mi perplimono un po': Mi è piaciuto tanto quel "..

Mio marito è sempre il mio migliore e unico amico, e non ci sarà mai cosa che potrei tenergli nascosta proprio nessuna! Per quanto riguarda rutti e puzzette, anche queste sono sfaccettature benché basse dell'amore. Previsto l'arresto da 5 a 15 giorni e l'ammenda da fino a euro sia per le lucciole che per i clienti. E' troppo faticoso e non paga.

Se ti spendi per qualcuno ti considerano un'eccentrica. Anzi, se anche coloro che ci governano avessero sentimenti di onestà e altruismo tanto per usare termini desueti se non ormai ridicolizzati non sarebbe male. Mamma mia, quanta carne al fuoco. Lo punta, lo rimbabisce, e quello alla fine "sceglie". Parlare della loro morale sarebbe come parlare della morale dei rematori sulle galee. Non hanno scelta, sono vittime di un crimine contro l'umanità.

Le sue elucubrazioni su "utilizzatori finali" ecc sono di uno squallore raro perfino per i portavoce del Cav. Stiamo messi più o meno come l'Iran: Ti racconto la mia: Insomma, si rassegnarono a non essere perfetti e, visto che si amavano sempre, vissero felici, contenti e diversamente innamorati. Pare che D'Alema abbia un debole per un tipo di feminea leccatina puntuta nel Fracappio detto il Casto.

A Cortazà' e non mettertici pure tu, cavolo, a deludere le bloggarine. Le bugie a fin di bene di bene, non di pene le perdona anche Santa Romana Chiesa. Cosa ci perdi a dirne una? Se potessi lo farei io, ma noi frati dobbiamo dire solo la Verità vera. Dài orsù, dilla una bugietta, trottolino amoroso!

Frarello Cappio, Sorella Biga. Valmorella Spesso ma non sempre i sentimenti sono un intralcio. Ho passato e sto passando la mia vita alla ricerca e alla creazione di armonie affettive fra me e coloro che amo e fra coloro che amano me.

Ho notato col passare degli anni che il bene è infettivo, come il male del resto, e che molto sta a noi. Mettere da parte sterili orgogli, mediare fra testa e cuore, dire quella parola in più o in meno e accennare a un abbraccio per scoprire che l'altra persona non aspettava altro. Bisogna assumersi la responsabilità di gestire la propria vita e di non lasciarsi vivere, delegando agli altri la nostra felicità.

Cmq risulta che quei vecchietti del PDL e PD in quelle orge non combinano nulla per impotenza biologica, manco col viagra. I sentimenti fanno parte di una sfera superiore, che spesso, per qualcuno, è solo un intralcio Forse per provare questo sentimento bisognerebbe rinunciare in parte a "crescere" e rimanere un po' bambini. Si prostituisce colui o colei che della menzogna fa commercio. Il ventennio berlusconiano si potrà definire in molti modi, ma meriterebbe, purtroppo senza ironia, di essere ricordato come l'età delle mignotte, e l'uso del femminile è solo dovuto alla mia difficoltà nell' uso di una lingua che ho appena ricominciato a praticare.

Mentire, nella vita pubblica, magari solo per denaro, è ormai cosa talmente diffusa da non destar scandalo, il presentarsi davanti alle telecamere per difendere, dietro lauto compenso, l'indifendibile, è ora un' onorata professione. È il Berlusconismo figlio politico di quegli anni e di quell'ambiente, i cui comportamenti non si è limitato ad imitare, ma ha portato ad una ridicola esasperazione.

Di tutto lo scempio di questi anni, quello che più mi sarà doloroso spiegare alla mia bambina, ancora in età di elementari, è quanto bassa sia la considerazione delle donne che tanti italiani han dimostrato in questi anni, quanto si siano abbassate le aspettative nei loro confronti, quanto si sia ridotto il loro ruolo.

Non è un caso se i paesi più progrediti, concedono davvero alle donne le stesse opportunità che riservano agli uomini, o per lo meno hanno questo come reale e sentito obbiettivo: Ecco cosa sono questi anni, come e più degli anni ottanta: Allora era spreco di denari, ora è spreco di tutto.

La risposta la sappiamo. Vedo più dignità nelle prostitute di strada. Un lettore del Messaggero: Oppure il maschio che si fa un harem e lo difende a cornate. I sentimenti fanno parte di una sfera superiore, che spesso, per qualcuno, è solo un intralcio. Rileggendo qua e là i post ci vorrebbe tutto il giorno senza lavorare Lungi da me l'influsso femminista mi domando e domando a voi: Tutte le casalinghe che il pensiero di 50 anni fa e non solo relegava in casa e, se lavoravano, rirelegava in casa dopo sposate, come definirle?

Donne che dovevano chiedere il denaro per il cibo, giusto, per la casa, giusto, per i figli, giusto, ma anche per il parrucchiere, una crema per il viso, un paio di mutandine. Donne che non hanno mai amministrato perchè "sa tutto mio marito, io non vado in banca, io non capisco niente, non so usare il bancomat" ce ne sono ancora tante, ne ho scoperta una, parente, da poche settimane.

Come rientra tutto questo nell'etica di chi si vende? Non possono offendersi se l'uomo le osserva e le valuta apertamente quando sono belle e magari anche volutamente appariscenti, sappiamo che la sessualità maschile è visiva prima di tutto, e non devono stupirsi quando l'uomo si rende conto di essere osservato e valutato per l'auto, l'orologio, la firmina sulla camicia o la marca delle scarpe.

Finalmente una discussione come si deve, mi dispiace di essere arrivato tardi ma ho notato che con fracappio e wytko in scena il mio contributo è irrilevante, ed ho notato anche che con le nostre amiche ci si ragiona bene. Sono tornata, incavolata nera con la Gelmini che vuole dare i contributi alle famiglie che mandano i figli alle scuole paritarie.

Per contro, chiederei i contributi anche per quei signori che non hanno una moglie o che hanno una moglie che non gliela dà e sono costretti ed andare presso le fornitrici paritarie. Sugli epiteti che vorrei affibbiare alla Gelmini sorvolo pietosamente. Scusate, non è che voglio sembrare una santa perchè non lo sono affatto , ma se quando avevo anni mi avessere detto di accoppiarmi con un vecchio, vi posso giurare che avrei rifiutato, anche se questi mi avrebbe coperto d'oro.

E' una semplice questione di stomaco. Punto, punto e virgola, punto e virgola e punto esclamativo. Fra' Cappio - Abbasso la Biga e viva i Pompelmi. Siccome non credo nel mercato capitalistico che non è mai libero per definizione , non giustifico la legge della domanda e dell'offerta come più importante dello stato sociale e dei diritti umani. Vi devo lasciare in pace per un po'! E ssentevo quanno ero figliola, 'o cchiammavano ammore chellu fuoco ca te nasce mpietto e ca maje se ne more 'e ccumpagne parlavano zitto 'e na cosa scurnosa ca na femmena 'a fa sulamente 'o mumento ca sposa.

Mamma, puttana o brutta copia 'e n' 'ommo chest' è na femmena int' 'a chesta parte 'e munno ca quanno nasce a cchesto è destinata e si 'a cumanna 'o core d' 'a ggente è cundannata. Mamma, puttana o brutta copia 'e n' 'ommo avesse voluto 'e cchiù int' 'a chesta parte 'e munno apprezzata no p' 'e mascule sgravate no p' 'e chisto cuorpo bello no p' 'e mazzate che aggio dato sulamente pecchè femmena so' stata e nu catenaccio 'o core nun me l'aggio maje nzerrato sulamente pecchè femmena so' stata sulamente femmena.

Completamente d'accordo col Direttore. Inoltre le puttane da strada sono pure molto più belle delle escort: È di nuovo la Vox Populi: Ognuno vende la merce che ha. Le mignotte di sb sono mignotte non moralmente difendibili; le mignotte di strada sono mignotte moralmente difendibili. E poi, perchè infierire solo sulla donna? Questo tema delle mignotte, che sembra fatto apposta per te, sor Vittorio l'ha pensato dietro mia raccomandazione. Se no non gli passava neanche per il pianerottolo dell'anticamera del cervello Rodari.

Tanto per ricordarci che non è solo un povero vecchietto impotente assatanato di immagine pubblica Un avvocato, nostro amico di famiglia non noimona , ha sempre detto che la moglie è la "puttana legalizzata" del marito, quindi, di che ci stupiamo?

Chiaramente di morale, etica e compagnia cantante non si parla, anzi, che roba è? Le madri, cresciute in questa edificante cultura, pensano "l'avessi avuta io, questa opportunità Chi vi è costretto, è un miserabile fisicamente. Chi lo sceglie come via più rapida al successo, è pure un miserabile interiormente.

Essere corteggiati è bellissimo. Ma vendersi è sempre e comunque da miserabili. Vediamo le cosa anche da un altro punto di vista: Che poi trovino più affascinante Sean Connery o George Clooney o Brad Pitt ricchi e famosi piuttosto che il sottoscritto sconosciuto, squattrinato e con un gatto a carico dipende, credo, dal fatto che - per motivi biologici - la donna è più attratta dall'uomo che ha avuto successo nella vita e quindi sembra darle maggiori chances nel far crescere la prole.

Per un approfondimento vedi: De Filippo ed i film che ne sono stati tratti, in particolare "Matrimonio all'italiana" con Mastroianni il ricco fetente ed una straordinario Loren la santa prostituta.

Il regalo più bello che due innamorati si possono fare è quello di mettere al mondo un figlio, fondere anima e corpo in un sublime scopo inteso in entrambi i sensi finale. Anch'io, come tutti, ho problemi con le donne: Nessuna invece ha mai cercato di accasarsi chissà perchè ; al limite era affascinata in certi momenti storici dal ruolo che avevo in un certo contesto Io non faccio testo!

Ma sono circondato da gente "normale", che vota Strache il successore di Haider o Berlusconi, che in una donna cerca la bella topa e in un uomo il buon partito, che va in chiesa e sputa sui poveri stranieri o vota PD e poi si fa raccomandare per il posto Fiorenzo, non mi dire che nessuna donna si è mai innamorata di te perdutamente?

Possibile che tutte le donne che hai avuto cercassero solo di accasarsi? Dai, non ci credo. Diciamo piuttosto che voi uomini spesso cercate una cosa sola: Nella cultura tradizionale si da della putana ad una donna se ha molti uomini, anche se non lo fa per danaro.

Ma solo perchè in questa cultura è incomprensibile che una donna "regali" qualcosa che ha valore sonante sul mercato.

Mentre al contrario si considera uno "sciupafemmine" un uomo che abbia molte donne, perchè si pensa che abbia dovuto sudare per conquistarsele L'unico problema è che troppe storie d'amore confliggono l'una con l'altra Si cerchi un altro.

E' brutto essere disincantati. A che serve vivere se non si crede nell'amore? Tanto vale spararsi un colpo! Tema divertente oltre che etico. Mignotta è offensivo, come puttana. L'edulcorato "accompagnatrice" o escort. Il prezzo non fa differenza come non fa differenza se il pagamento avviene in denaro o in posti di lavoro o in seggi in parlamento o in promozioni e carriere. O ci si vende o non ci si vende. La maggior parte di noi ha un prezzo per tutto e per tutti e scandalizzarsi è fuori luogo.

Io sono donna, non sono giovanissima, sono piacente e normalmente corteggiata nonostante sia sposata ma per nessun prezzo al mondo potrei avere contatti sessuali prezzolati e anche non, direi e non perchè sono perbenista, semplicemente perchè ho un'autostima forse esagerata ma senza dubbio incrollabile.

L'amore non è una partita doppia con dare e avere e tutto deve quadrare. Non ho mai ragionato in termini di convenienza, tanto mi dai tu, tanto ti restituisco io.

Ma ogni tanto leggo i giornali non ho la tv o sento cosa dice la gente, e mi rendo conto che la gente che frequento io, in italia o all'estero, è una minoranza. Io ho sempre ingenuamente considerato il rappporto paritario: Pari e patta aperta: Ma a nessuno è mai capitato di innamorarsi e di sposare la donna amata e vivere felice e contento come nelle favole?

Quindi qualsiasi termine maschile trasposto al femminile risulta: Come disse il più grande filosofo di tutti i tempi, nonchè conterroneo di fracappio: Questo pero' tra l'altro vuol dire che per molte di queste persone l'essere perbeniste, cattoliche, e magari andare in chiesa tutte le domeniche, e' il piu delle volte solo una facciata anche questa evidentemente utile, in questa societa' alla quale loro per prime non credono per niente.

A me da piu' fastidio questa doppiezza di tutto il resto. Gli antropologi lo legano alla condizione di "potenzialmente gravide": Su Truffolo in particolare, penso che con tutto quello che ha combinato spenderà milioni di euro all'anno per tenere le bocche cucite. Se mai cadrà in disgrazia ne sentiremo davvero delle belle. Si dice in questi giorni di tutto a proposito di SB.

Si parla di voci di correlazioni di luoghi date e persone. La sua compagna è arrivata a dire che è malato. Non è un segreto che la struttura operativa della loggia era come una doppia piramide con i vertici a contatto. Nella parte inferiori vi erano gli esecutori e i facenti parte della loggia nella parte superiore una piramide di persone rappresentata da chi teorizzava una diversa organizzazione dello stato repubblicano e che convergeva sul vertice superiore della prima piramide.

Elemento di collegamento era, ed è a quanto si è dato sapere, Licio Gelli. La questione è capire in quale posizione si trova rispetto alle due piramidi sopra esposte. Non dimentichiamoci che la P2 è stata una costola della stessa massoneria Americana. Al momento opportuno SB fagociterà anche la figura della lega come ha fatto con alleanza nazionale, già pregna di affiliati alla P2 e che hanno visto naturale fondersi in un unico individuo politico.

Bhe a questo punto vi invito a fare una piccola analisi, supponiamo che voi avete 72 anni avete in mano il paese, potete obbligare Obama a ricevervi, potete dire tutto e il contrario di tutto perchè il sistema dei media è nelle vostre mani. Cosa mai vi potra importare se si viene a sapere in giro che vi fate circondare di belle donne, pagate mediante soldi o regali o premi politici, che lasciate a casa una moglie che ormai è diventata un vecchio ingombro, che fate le avance anche in pubblico a chicchessia.

Queste sono le cose che probabilmente un uomo come lui a 72 anni va cercando e se non le fa si sente uno stupido perchè quanto mai gli resterà da vivere? La vita gli sta per sfuggire di mano. E si, lavora a tenere insieme un sistema che si basa su capitali che sono di gran lunga superiori a tutto il bilancio italiano da qui a i prossimi anni.

Ci credo io che Prodi non riusciva a tenere insieme una coalizione semplicemente promettendo lo stipendio da parlamentare al Ceppalonico o a Dini. Nel secondo caso dovrebbero andare a casa perché molti di quelli che ne fanno parte stanno imbrigliati nel programma che SB sta portando a termine con grande successo. Quello che avviene "liberamente" fra adulti consenzienti esula da qualsiasi considerazione morale.

Soprattutto se oltre al pagamento del servizio praticato vi è un ulteriore emolumento a totale carico dei contribuenti italiani che si concretizza con candidature a cariche pubbliche. Si suggerisce di misurare il gradimento della prestazione in rapporto alla promessa e ottenuta sedia che si andrà ad occupare.

Niente di nuovo sotto il sole? Non per i vizi poco privati e molto pubblici, ma per quella nefanda serie di provvedimenti approvati in fretta e furia per mettere al riparo il premier ma de chè dai suoi privati guai giudiziari e mettere la mordacchia alla libertà di stampa e rendere totalmente impotente la giustizia limitando al massimo l'uso di una delle armi che maggiormente s'era dimostrata effi-cace: Eppure basterebbe poco per comprendere l'anomalia: Si sveglierà mai la signora Cesira?

Tu sei un cristiano utopico io un ateo utopico. Almeno l'aggettivo ci unisce. E non lavorare troppo, non expedit. La ringrazio per aver dato voce autorevole al mio pensiero che da sempre mi gira in testa e che spesso mi mette in uno stato di conflitto con la gente che frequento.

Da una parte c'è il tentativo disperato di sopravvivere nel senso di cibo, tetto e clandestinità; dall'altra, l'insaziabile e spasmodica ricerca della notorietà e fama. Se mi permette, non siamo allo stesso livello e dio, se esiste, lo sa.

Lasci stare le eminenze, non si sporcheranno mai le mani con queste creature minori uomini e donne Chissà cosa ne penserebbe il Cristo, colui che, si dice, abbia sacrificato la sua vita per il difettosissimo con buona pace del suo creatore genere umano?

Il termine battona, come tuti gli altri che ne definiscono i contorni "lavorativi", non mi piace. Ci sono persone, in questo caso donne, che per "diversi" motivi, vendono dei "servizi" che altri sono disposti a pagare. Spregevole è chi approfitta della povertà per costringere chiunque a fare cose che non vuole fare, in questo caso superando anche lo schifo La domanda che proporrei io invece sarebbe: O questa è una questione di altissima politica, come per l'altissima finanza sono gli edge found, i derivati, la finanza strutturata e altre amenità di quel genere.

Nel caso volessi sposarmi, sai se sono in vendita da qualche parte "zoccol-test"? Purtroppo la TV la guardo poco per i motivi che ho spiegato prima. Non mi fido dei consigli della gente, ma solo di quello che è scientifico.

Anni fa mi consigliarono una ragazza molto seria da sposare.

1 thoughts on “Mere fille porno escort girl paca

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *